23 Giugno 2022: le immagini e le notizie di oggi

23 Giu, 2022
In evidenza | News | Notiziario

(30Science.com) – Roma, 23 giu. – Le immagini e le notizie di oggi.

IMMAGINI

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

IN EVIDENZA

 

Scoperto tra le mangrovie un batterio visibile a occhio nudo

Questo slideshow richiede JavaScript.

Si chiama Thiomargarita magnifica, è un batterio 50 volte più grande rispetto a tutte le specie note, tanto che raggiunge un centimetro di lunghezza, ed è pertanto visibile a occhio nudo. Questa entusiasmante e rivoluzionaria scoperta è stata descritta sulla rivista Science dagli scienziati del Lawrence Berkeley National Laboratory, dell’Università delle Antille e della Washington University di St. Louis, che hanno individuato il batterio nelle acque di una palude di mangrovie caraibiche. Il Thiomargarita, spiegano gli autori, sfida le attuali conoscenze sulle dimensioni e sulla struttura dei batteri, dato che presenta una notevole complessità.

 

 

EVENTI

EPATITE PEDIATRICA: UN INCONTRO PER CAPIRNE DI PIÙ E LAVORARE INSIEME SULLA PREVENZIONE

FONDAZIONE ETICA

 

PRIMO PIANO

 

Scienza: ricercatori INGV riscrivono la storia di Pompei, eruzione in autunno non in estate

Sequenza delle unità eruttive depositate nell’area di Terzigno (comune vesuviano) Lo spessore totale dei depositi supera 20 metri.

La data più accreditata dell’eruzione del Vesuvio che distrusse le città di Pompei ed Ercolano è quella del 24-25 Ottobre. A quasi 2000 anni dall’episodio che distrusse gran parte del territorio e delle città circostanti, un team internazionale di ricercatori ha analizzato nuovamente l’evento per offrire un piano esaustivo dello stato dell’arte sulle conoscenze dell’eruzione più famosa della storia, a partire dalla vera data in cui accadde. L’integrazione tra lo studio sul campo, le analisi in laboratorio e la rilettura delle fonti storiche ha consentito di seguire temporalmente tutte le fasi dell’eruzione, dalla camera magmatica fino alla deposizione della cenere in aree lontanissime dal Vesuvio, trovandone traccia fino in Grecia. Lo studio “ L’eruzione del Vesuvio del 79 d.C.: una lezione dal passato e la necessità di un approccio multidisciplinare per gli sviluppi in vulcanologia ” , recentemente pubblicato sulla prestigiosa rivista ‘Earth-Science Reviews’, è stato condotto dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) in collaborazione con l’Istituto di Geologia Ambientale e Geoingegneria del Consiglio Nazionale delle Ricerche (IGAG-CNR), il Centro Interdipartimentale per lo Studio degli Effetti del Cambiamento Climatico (CIRSEC) e il Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Pisa, il Laboratoire Magmas et Volcans di Clermont-Ferrand (LMV) in Francia e la School of Engineering and Physical Sciences (EPS) della Heriot-Watt University di Edimburgo nel Regno Unito. 

 

TRANSIZIONE ECOLOGICA

I farmaci inquinano i fiumi del mondo

Gli ingredienti contenuti nei farmaci da prescrizione e da banco possono essere liberati nell’ambiente, raggiungendo le acque superficiali e i fiumi del pianeta, inquinando e compromettendo gli ecosistemi. A stimare la reale portata di questa contaminazione uno studio, pubblicato sulla rivista Environmental Toxicology and Chemistry, condotto dagli scienziati dell’Università di York, che hanno valutato la presenza di composti chimici nei fiumi del mondo. Il team, guidato da Alejandra Bouzas-Monroy, ha considerato 1.052 località in 104 paesi, verificando la presenza di prodotti farmaceutici e sostanze utilizzate nel trattamento di diverse condizioni.

 

SCIENZA E RICERCA

 

La straordinaria capacità di cambiare colore della hackmanite

L’hackmanite diventa viola sotto l’irradiazione UV e il colore torna al bianco in pochi minuti sotto la normale luce bianca. Questo campione proviene dalla Groenlandia.
CREDITO
Mika Lastusaari

 

La hackmanite, un minerale naturale con proprietà fisiche e chimiche straordinarie, può cambiare colore, dopo l’esposizione ai raggi ultravioletti, ripetutamente senza esaurire questa sua capacità. A studiare questo materiale, poco costoso e facile da sintetizzare, per quasi un decennio è stato un gruppo di ricerca presso l’Università di Turku, in Finlandia. Le possibili applicazioni sono molteplici, dal monitoraggio UV personale all’imaging a raggi X ed i risultati del team sono stati pubblicati sui Proceedings of the National Academy of Sciences.

 

SCIENZA, MEDICINA E SANITA’

 

C’è un legame tra sistema immunitario e crescita dei capelli, lo studio

Mantenere una chioma sana e fluente nel corso degli anni che avanzano rappresenta sicuramente un’interessante prospettiva per moltissime persone, ma i meccanismi che regolano la caduta e la ricrescita dei capelli non sono ancora del tutto compresi. A colmare alcune di queste lacune uno studio degli scienziati del NOMIS Center for Immunobiology and Microbial Pathogenesis presso il Salk Institute, che hanno utilizzato un modello murino per capire se e come le cellule immunitarie possano influenzare i processi legati alla rigenerazione dei follicoli piliferi. In un lavoro descritto su Nature Immunology, i ricercatori riportano una serie di risultati che potrebbero migliorare le opzioni di trattamento per l’alopecia. In particolare, gli studiosi hanno scoperto che i linfociti T inviano ormoni glucocorticoidi come messaggeri per stimolare la generazione di nuovi follicoli piliferi e favorire la crescita di capelli. 

Il cancro al seno si diffonde di notte, mentre dormiamo

Il cancro “cammina” di notte, mentre si dorme. Uno studio del Politecnico federale di Zurigo (ETH), in Svizzera, ha scoperto che le cellule del cancro al seno si diffondono in altre parti del corpo principalmente di notte e non continuamente durante il giorno, come invece si pensava in precedenza. Tuttavia, questo non significa che le persone con il cancro dovrebbero cercare di evitare di dormire per impedire lo sviluppo di metastasi. Tutt’altro. Ricerche precedenti hanno suggerito che il sonno interrotto potrebbe peggiorare la prognosi del cancro al seno. Invece, la scoperta suggerisce che sarebbe importante considerare il momento migliore della giornata in cui somministrare le terapie contro il cancro e, in questo modo, renderle più efficaci. I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista Nature. (CLICCA QUI)

Con agopuntura giorni di mal di testa ridotti della metà in un mese

L’agopuntura aiuta a ridurre il mal di testa, specialmente quello cronico di tipo tensivo. A sostenerlo, uno studio pubblicato su Neurology, la rivista medica dell’American Academy of Neurology. Il mal di testa di tipo tensivo comporta una sensazione di pressione o tensione su entrambi i lati della testa, con intensità da lieve a moderata. Questi mal di testa non sono aggravati dall’attività fisica e non includono la nausea. I mal di testa di tipo tensivo sono considerati cronici quando si verificano almeno 15 giorni al mese. “Il mal di testa di tipo tensivo è uno dei tipi più comuni e le persone che hanno episodi frequenti potrebbero essere alla ricerca di alternative ai farmaci”, ha affermato l’autore dello studio Ying Li, dell’Università di medicina tradizionale cinese di Chengdu in Cina. “Il nostro studio ha scoperto che l’agopuntura riduce il numero medio di giorni di mal di testa al mese” aggiunge.

Nuova pista per il vaccino contro il virus respiratorio sinciziale

Un vaccino sperimentale per il virus respiratorio sinciziale (RSV) può suscitare risposte antivirali dai linfociti B mirati sia all’RSV che a un patogeno virale correlato. Questo secondo uno studio di fase 1 che ha coinvolto 95 volontari sani condotto da un team internazionale composto tra gli altri da Emily Phung, GlaxoSmithKline, National Institute of Allergy and Infectious Diseases; Jason McLellan della The University of Texas at Austin e Barney Graham del National Institute of Allergy and Infectious Diseases. Lo studio è pubblicato su Science Translational Medicine.

Tumori: malnutrizione impedisce al 20% dei Pazienti di superare la malattia

La malnutrizione nel paziente oncologico, riscontrata nel 30% circa dei casi già alla diagnosi, è un’emergenza nell’emergenza oncologica che, secondo studi internazionali, impedisce al 20% circa dei Pazienti di superare la malattia in ragione delle gravi conseguenze che essa ha sul regolare percorso terapeutico. Con l’obiettivo di offrire risposte concrete grazie alla ricerca specializzata, Alleanza Contro il Cancro, la Rete Oncologica Nazionale del Ministero della Salute presieduta dal prof. Ruggero De Maria, ha creato il Working Group Survivorship Care e Supporto Nutrizionale – gruppo composto da una cinquantina di professionisti afferenti a 23 dei 28 IRCCS che aderiscono ad ACC, oltre ad AIOM e AIMAC, la più grande associazione di Pazienti oncologici in Italia, anch’essa iscritta alla Rete. Il WG è coordinato da Riccardo Caccialanza, direttore della UOC di Dietetica e Nutrizione Clinica del Policlinico San Matteo di Pavia, associato alla Rete, che è anche centro di riferimento nazionale per la ricerca in nutrizione clinica nell’ambito oncologico, in termini di numero di studi multicentrici in corso e di pubblicazioni scientifiche annuali e centro hub sulla nutrizione in oncologia di Regione Lombardia.

Immagine che mostra l’acaro Demodex folliculorum sulla pelle al microscopio Hirox
CREDITO
University of Reading

Gli acari della pelle stanno per fondersi con noi

I microscopici acari che vivono nei pori umani si stanno evolvendo, diventando sempre più semplici, tanto che potrebbero presto unificarsi direttamente con all’organismo ospite, oppure andare incontro all’estinzione. Questo, almeno, è quanto emerge da uno studio, pubblicato sulla rivista Molecular Biology and Evolution, condotto dagli scienziati dell’Università di Reading, dell’Università di Bangor, dell’Università di Valencia, dell’Università di Vienna e dell’Università Nazionale di San Juan. Il team, guidato da Alejandra Perotti, ha sequenziato il genoma dell’acaro Demodex folliculorum. Gli acari, spiegano gli autori, vengono acquisiti durante la nascita e sono presenti nella pelle di quasi tutti gli esseri umani.(CLICCA QUI)

Vegetariani attenti, le vostre cellule assorbono meno proteine dalla verdura

Le cellule umane tendono ad assorbire meno proteine dai surrogati a base vegetale rispetto a alla carne tradizionale. Lo evidenzia uno studio, pubblicato sul Journal of Agricultural and Food Chemistry, dell’American Chemical Society, condotto dagli scienziati dell’Ohio State University e dell’University of Idaho, che hanno esaminato la capacità dell’organismo di assorbire composti a base vegetale e proteine animali. Le piante ricche di proteine, spiegano gli autori, vengono selezionate ogni giorno da moltissimi consumatori come alternativa alla carne, ma finora non era chiaro il modello di assorbimento dei composti.

Covid: il lockdown potrebbe essere stato controproducente

I blocchi imposti dal governo e le restrizioni di movimento sono stati probabilmente il segno distintivo di questa pandemia. Questi interventi sono stati efficaci nel ridurre la diffusione di SARS-CoV-2? Un nuovo studio Università della Finlandia orientale (UEF Viestintä) analizza il legame tra la riduzione dei movimenti delle persone e la diffusione del coronavirus nel 2020. Lo studio, pubblicato su Journal of Preventive Medicine &  Public Health, mostra che in alcuni paesi il virus si è diffuso più rapidamente quando le persone sono rimaste a casa. Inoltre, la limitazione della mobilità delle persone in una certa misura è sembrata, retrospettivamente, essere più efficace nel ridurre al minimo la diffusione di SARS-CoV-2 rispetto alle restrizioni estreme della mobilità, in molti paesi.

 

SCIENZA, TECNOLOGIA, MEDIA E SOCIETA’

 

Un robot a forma di pesce attivato dalla luce raccoglie le microplastiche mentre nuota (la barra della scala è di 10 mm).
CREDITO
Adattato da Nano Letters 2022, DOI: 10.1021/acs.nanolett.2c01375

Minipesci robot divoratori di microplastiche

È stato realizzato un piccolo robot a forma di pesce che può nuotare e raccogliere microplastiche. A riuscirci gli scienziati dell’Università di Sichuan, che hanno pubblicato un articolo sulla rivista Nano Letters, dell’American Chemical Society, per rendere noti i risultati del loro lavoro. Le microplastiche, commentano gli autori, si trovano praticamente ovunque sul pianeta, e, se ingerite, possono essere dannose per gli animali. Una volta che si depositano nell’ambiente, possono essere inoltre piuttosto complesse da rimuovere.

In un rapporto etero il segreto è il linguaggio dell’amore

Il linguaggio dell’amore, o love language, inteso come l’insieme di modalità con cui si esprime affetto nei confronti del partner, è fondamentale per la soddisfazione delle relazioni eterosessuali. A questa conclusione giunge uno studio, pubblicato sulla rivista Plos One, condotto dagli scienziati dell’Università di Varsavia, che hanno valutato il modo in cui le persone reagiscono alle manifestazioni di attaccamento da parte del proprio partner. I linguaggi dell’amore si distinguono in cinque atteggiamenti: pronunciare parole di affermazione, trascorrere del tempo di qualità insieme, preparare regali, cercare di soddisfare le esigenze dell’altro e toccarsi.

 

ANIMALI

 

Partono per fare rafting e scoprono una nuova specie di lumaca gigante

Questo slideshow richiede JavaScript.

È stata annunciata la scoperta di una nuova specie di lumaca gigante, sorprendentemente nel cuore dell’Europa, nel Montenegro. La particolarità della scoperta ricade anche sugli autori, un gruppo di citizen scientists provenienti da tre differenti continenti e la loro scoperta è stata pubblicata sulla rivista open-access Biodiversity Data Journal. L’animale, grande come una carota di taglia media, è stato scoperto mentre, facendo rafting, esploravano lo spettacolare Tara Canyon, la gola più profonda d’Europa, e descritto congiuntamente dai partecipanti.

 

MOBILITA’

 

Veicoli elettrici al 33% delle vendite globali nel 2028

Le vendite di veicoli elettrici potrebbero raggiungere il 33 per cento del mercato a livello globale entro il 2028 e il 54 per cento entro il 2035, con la domanda di questi veicoli che sta accelerando nella maggior parte dei mercati, ha affermato la società di consulenza AlixPartners. I veicoli elettrici hanno rappresentato meno dell’8 per cento delle vendite globali lo scorso anno e poco meno del 10 per cento nel primo trimestre del 2022. Per supportare la domanda, le case automobilistiche e i fornitori ora prevedono di investire almeno 526 miliardi di dollari in veicoli elettrici e batterie dal 2022 al 2026, ha affermato l’azienda nel suo briefing annuale sul Global Automotive Outlook.

Musk, nuovi impianti Tesla perdono miliardi

Le nuove fabbriche automobilistiche di Tesla Inc in Texas e a Berlino stanno “perdendo miliardi di dollari”, date le difficoltà per aumentare la produzione a causa della carenza di forniture, ha affermato l’amministratore delegato Elon Musk in un’intervista. “Sia le fabbriche di Berlino che quelle di Austin sono gigantesche fornaci che bruciano denaro in questo momento. Va bene? È davvero come un gigantesco suono ruggente, il suono di soldi in fiamme”, ha detto Musk in un’intervista con “Tesla Owners of Silicon Valley”

UE; ACEA, immatricolazioni veicoli commerciali – 17,7% a maggio

A maggio 2022, le nuove immatricolazioni di veicoli commerciali hanno subito un altro calo in tutta l’Unione Europea, con vendite in ribasso per l’undicesimo mese consecutivo, secondo i dati dell’ACEA – European Automobile Manufacturers’ Association. A maggio i dati sono scesi del 17,7 per cento su base annua per raggiungere le 136.410 unità vendute. Camion e autobus hanno registrato una crescita rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, ma il calo delle vendite di furgoni ha influito negativamente sulla performance complessiva. Tutti i mercati chiave dell’UE hanno registrato perdite a due cifre, con la Spagna che ha assistito al calo più marcato (-29,3 per cento). 

USA, democratici rinunciano a maggiori sussidi alle elettriche

I Democratici al Senato degli Stati Uniti hanno abbandonato il loro piano per aumentare il credito d’imposta per i veicoli elettrici assemblati dai lavoratori sindacalizzati negli Stati Uniti con un massimo di 12.500 dollari. Ciò significa che rimarrà il precedente credito d’imposta fino a 7.500. L’ampliamento dei sussidi, previsto nell’ambito del piano ‘Build Back Better’ era stato criticato fin dall’inizio e giudicato un credito d’imposta protezionista per le auto elettriche: gli ambasciatori di paesi con forti industrie automobilistiche come Germania, Giappone e Corea del Sud avevano scritto una lettera di denuncia ai vertici del Congresso degli Stati Uniti.

Cina, BMW inizia produzione nuovo impianto per le elettriche

La tedesca BMW ha dichiarato giovedì che la produzione è iniziata formalmente presso un nuovo stabilimento in Cina. Lo stabilimento di Lydia, il terzo impianto di assemblaggio di automobili di BMW in Cina, situato nella città nord-orientale di Shenyang, nella provincia di Liaoning, aumenterà la produzione annuale di BMW nel più grande mercato automobilistico del mondo a 830.000 veicoli da 700.000 nel 2021, ha affermato la società.

Svezia, Scania apre laboratorio di test per batterie

Scania, sussidiaria di Traton, ha inaugurato un nuovo laboratorio di test per batterie presso le sue strutture di ricerca e sviluppo a Södertälje, in Svezia. La struttura è composta da tre sale di prova di 250 metri quadri per celle, moduli e pacchi batteria. Per motivi di sicurezza, ciascuna delle sale è una sezione antincendio strutturalmente separata. 

Batterie; CATL conferma fornitura a Kia

Il colosso cinese delle batterie Contemporary Amperex Technology Co Ltd (CATL) ha confermato la fornitura di batterie per veicoli elettrici (EV) alla coreana Kia Corp. Si tratta del primo utilizzo da parte di Kia di batterie EV non coreane per le vendite in patria. La casa automobilistica sudcoreana, affiliata di Hyundai Motor Co, ha scelto le batterie di CATL per il suo SUV crossover elettrico Niro. 

Nikola, Trevor Milton fronteggia nuove accuse di frode

Pubblici ministeri statunitensi hanno aggiunto una nuova accusa di frode contro Trevor Milton, fondatore ed ex amministratore delegato della società di veicoli green Nikola Corp. La nuova accusa riguarda il presunto tentativo di Milton di frodare il venditore del Wasatch Creeks Ranch nello Utah facendo dichiarazioni false e fuorvianti sui prodotti e sulle prospettive commerciali di Nikola. Milton in precedenza si era dichiarato non colpevole di due capi di imputazione per frode. 

Ricarica; Schneider Electric acquisisce EV Connect

La società parigina Schneider Electric ha acquisito il fornitore di soluzioni di ricarica per veicoli elettrici con sede in California EV Connect. Il CEO e fondatore di EV Connect , Jordan Ramer , continuerà a guidare le operazioni di EV Connect con l’attuale team di gestione. EV Connect afferma che l’acquisizione da parte di Schneider Electric consentirà all’azienda di accelerare la propria crescita. 

Redwood Materials annuncia collaborazione con Toyota

La start-up di riciclo batterie Redwood Materials, fondata dall’ex CTO di Tesla JB Straubel, ha acquisito un altro importante partner dall’industria automobilistica. Toyota Motor North America e Redwood collaboreranno alla raccolta, al trattamento, al riciclo e alla fornitura di materiali per batterie per auto elettriche. Toyota e Redwood hanno affermato di voler creare “una soluzione veramente a circuito chiuso per le batterie”. 

Xpeng ha smesso di accettare ordini dall’Europa

Il produttore cinese di auto elettriche Xpeng ha sospeso i preordini per il suo modello P5. I preordini erano stati avviati a marzo nei paesi europei di Danimarca, Norvegia, Svezia e Paesi Bassi. La sospensione perdurerà fino a nuovo ordine e la società l’ha motivata facendo riferimento a problemi nelle catene di approvvigionamento globali.

Ricarica; Gridserve e Moto aprono altri due super Hub

Le società Gridserve e Moto hanno aperto due nuovi hub di ricarica ultrarapida per veicoli elettrici nel Regno Unito. I due hub offrono rispettivamente sei e undici caricabatterie ad alta potenza e fanno parte di una rete di hub. Gridserve afferma che i caricabatterie ad alta potenza installati in loco sono in grado di fornire fino a 350 kilowatt. (30Science.com)

X