21 Giugno 2022: le immagini e le notizie di oggi

21 Giu, 2022
In evidenza | News | Notiziario

(30Science.com) – Roma, 21 giu. – Le immagini e le notizie di oggi.

IMMAGINI

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

IN EVIDENZA

Creata la lucciola robot

Sviluppare dei robot volanti delle dimensioni di un insetto, in grado di emettere luce colorata durante il volo. Questo il risultato di uno studio, pubblicato sulla rivista dell’Institute of Electrical and Electronics Engineers Robotics and Automation Letters, condotto dagli scienziati del Massachusetts Institute of Technology, che hanno preso ispirazione dalle lucciole per realizzare dei muscoli artificiali elettroluminescenti. Il team, guidato da Kevin Chen e Reid Weedon Jr., ha progettato dei dispositivi volanti luminosi, che potrebbero essere utilizzati, ad esempio, nella segnalazione delle emergenze. Leggeri come una graffetta, questi robot possono trasportare sensori e collegarsi a uno smarphone.

 

EVENTI CHE ABBIAMO SEGUITO

Astrosamantha chiama Terra

“Per me andare nello spazio è una parte fondamentale della mia identità e quindi non è qualcosa che sono disposta a mettere in discussione” a parlare è l’astronauta Samantha Cristoforetti che si è collegata oggi in live dalla Stazione Spaziale Internazionale con un evento promosso dall’ASI – Agenzia Spaziale Italiana, dall’ESA – Agenzia Spaziale Europea e dalla Fondazione Idis-Città della Scienza, e ha risposto alle domande alunni e docenti coinvolti nella manifestazione su temi che sono andati dalla botanica alle ricadute della ricerca aerospaziale per la vita sulla Terra. 

PRIMO PIANO

COVID: long covid, varianti, vaccini e Regine

Si fa presto a dire Long Covid. Ancora oggi gli scienziati sono alla ricerca di una definizione precisa e riconosciuta da tutta la comunità internazionale per questa serie di sintomi che colpisce molte persone infettate dal virus Sars-Cov2. Persino la Regina Elisabetta sembra esserne caduta vittima nei mesi scorsi. “Il Sars-CoV2 causa un’infiammazione molto importante che in alcuni soggetti persiste anche dopo la risoluzione della malattia e la negativizzazione al virus. In molte persone rimane uno stato di astenia come quello che sta affrontando la Regina Elisabetta”. Arianna Di Stadio neuroscienziata italiana docente all’università di Catania studia da tempo gli effetti del Long Covid ed è stata la prima a trovare la cura per la sintomatologia del Long Covid per i disturbi di perdita di gusto e olfatto correlati alla perdita della memoria.

Vaccino e long-Covid, Fiore (Cnr), meglio parlare di effetti collaterali

“Il vaccino deve essere considerato un farmaco, e, come tale, può provocare effetti collaterali. Piuttosto che parlare di long-Covid, userei questa locuzione per definire i sintomi che sono stati osservati a seguito dell’inoculazione”. Così Marco Fiore, ricercatore presso l’Istituto di biologia cellulare e neurobiologia del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Ibbc), commenta un lavoro pubblicato in pre-print sulla rivista MedRxiv, secondo cui la somministrazione delle vaccinazioni sarebbe associata a un rischio più elevato di long-Covid.

Fiore (Cnr), è presto per stabilire la correlazione tra Omicron e long-Covid

“Non possiamo ancora stabilire se la variante Omicron sia associata a una probabilità diversa di sviluppare long-Covid, sarà necessario attendere ancora qualche mese, al più che esistono già diverse sotto-varianti del ceppo e alcune di esse si conoscono ancora poco”. A spiegarlo è Marco Fiore, ricercatore presso l’Istituto di biologia cellulare e neurobiologia del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Ibbc). Nei giorni scorsi è stato sostenuto che la variante Omicron possa essere associata a un rischio minore di sviluppare sintomi a lungo termine, ma allo stesso tempo, vista la maggiore trasmissibilità, la variante di SARS-CoV-2 potrebbe essere legata a un numero di casi di long-Covid comunque più elevato.

La corsa contro il tempo per cercare di chiudere le falle

Il livello del lago di Bracciano oggi è a -109 cm dallo zero. La soglia sotto la quale non può essere utilizzato per scopi idrici è a soli -114 cm. Credit Braccianosmartlake.com

Dopo l’annuncio della Regione Piemonte , ora anche il Lazio e il governo nazionale stanno cominciando a mettere in campo misure nel tentativo di arginare i danni e i costi della siccità che ormai da 4 mesi ha colpito il paese. Il punto ora è di cercare di arrivare a ottobre, quando – si spera – le piogge torneranno a irrigare valli e montagne e a nutrire nuovamente le falde. Il rischio è che le misure siano tardive e arrivate quando ormai la poca acqua caduta nei mesi invernali sia già finita in mare o evaporata sotto il Sole cocente di questo anticipo di estate. (CLICCA QUI)

Siccità: Israele pronto a condividere con Italia esperienze e buone pratiche

Israele è pronto ad approfondire la condivisione di buone pratiche nel campo della lotta alla siccità con i diversi livelli di governo italiani e la comunità internazionale tutta. “Crisi idrica e siccità – si legge in una nota dell’Anbasciata Israeliana a Roma – sono minacce nuove e inattese per l’Italia; antiche e permanenti per Israele, lembo di terra per due terzi arido o semiarido con scarse risorse idriche naturali e di precipitazioni, riuscito a fare di necessità virtù grazie a innovazione tecnologica, iniziative governative e partenariati pubblico-privato. Il Paese si pone oggi ai vertici delle classifiche mondiali nei campi dell’irrigazione, del trattamento delle acque, della dissalazione e dell’agricoltura di precisione.

SCIENZA E GUERRA

Programma MIT combatte i rischi nelle catene di fornitura

Un programma di studio, ricerca e analisi, sviluppato dal MIT – Massachusetts Institute of Technology, sta venendo sommerso di richieste di aiuto da parte di società a livello globale, perché si è dimostrato capace di prevedere le problematiche delle catene di fornitura a livello mondiale con notevole anticipo. Nel febbraio 2020, il professore del MIT David Simchi-Levi ha letteralmente predetto il futuro. In un articolo sulla “Harvard Business Review”, lui e i suoi colleghi hanno avvertito che il nuovo focolaio di coronavirus avrebbe strozzato le catene di approvvigionamento e avrebbe portato alla chiusura di decine di migliaia di attività in tutto il Nord America e in Europa entro la metà di marzo.

 

TRANSIZIONE ECOLOGICA

 

Misurato il vero impatto ambientale dell’energia nucleare

Una valutazione dell’impatto ambientale della produzione di energia nucleare è stata realizzata dai ricercatori della Ritsumeikan University, in Giappone. Il loro studio è stato reso disponibile online e pubblicato nel volume 363 del Journal of Cleaner Production. In un mondo in continua evoluzione, la rapida crescita della popolazione unita all’urbanizzazione e all’industrializzazione stanno portando a una domanda sempre crescente di energia. La sfida oggi sta nel soddisfare questi requisiti energetici tenendo sotto controllo il riscaldamento globale, una condizione che i combustibili fossili non soddisfano. Nel tentativo di mitigare il degrado ambientale e l’esaurimento delle risorse naturali legato all’uso di combustibili fossili, l’energia nucleare viene promossa come fonte di energia alternativa.

Price tag per la biodiversità

Un “mercato azionario” delle specie è stato concettualizzato per dare un prezzo alle azioni che pongono rischi per la biodiversità. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista scientifica open-access Research Ideas and Outcomes da un team di scienziati estoni e svedesi. Proprio come il normale mercato azionario, lo Species ‘Stock Market’ (SSM) deve fungere da base unificata per la valutazione istantanea di tutti gli elementi nelle sue partecipazioni. Finora, la scienza ha descritto più di 2 milioni di specie e altre milioni attendono di essere scoperte. Sebbene le specie abbiano valore in sé stesse, molte forniscono anche importanti servizi ecosistemici all’umanità, come gli insetti che impollinano le nostre colture. 

Sant’Anna chiude progetto su turismo sostenibile nel Mediterraneo

Innovazione tecnologica e pensiero sostenibile per rendere il turismo circolare una pratica sempre più diffusa nelle destinazioni turistiche insulari, costiere e a bassa densità di popolazione nel Mediterraneo, conciliando salvaguardia dell’ambiente e sviluppo economico e sociale di questi territori toccati dai grandi flussi turistici. Dopo 30 mesi di attività di ricerca e di azione “sul campo” si è concluso con un evento a Barcellona (Spagna) il progetto Interreg Med Incircle (acronimo di “Support INsular and low density areas in the transition towards a more CIRCuLar tourism Economy”) che ha visto la partecipazione del Laboratorio Sum (Sustainability Management) dell’Istituto di Management della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, tra i 14 partner provenienti da Italia, Albania, Cipro, Grecia, Malta, Spagna.

 

 

SCIENZA E RICERCA

 

Spazio, accordo Italia Argentina per satelliti emergenza ambientale

Italia e Argentina rafforzano la loro collaborazione nell’ambito dell’Osservazione della Terra con il progetto SIASGE, il Sistema satellitare Italo-Argentino per la Gestione delle Emergenze Ambientali e lo Sviluppo Economico. A margine della seconda giornata del primo incontro dei rappresentanti delle agenzie spaziali e delle autorità dei Paesi latino-americani, organizzato nella sede dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI), il presidente Giorgio Saccoccia, e il direttore esecutivo della CONAE, Raul Kulichevsky, hanno firmato un nuovo accordo per la cooperazione relativa alla piena operatività del SIASGE.

 

 

SCIENZA, MEDICINA E SANITA’

 

Ricercatori Unipg scoprono nuovo meccanismo di immunoregolazione

Scoperto un nuovo meccanismo di regolazione delle risposte neuroinfiammatorie in uno studio internazionale coordinato dalla Prof.ssa Francesca Fallarino e realizzato dai ricercatori e dalle ricercatrici del Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Perugia e dalla Washington University in St. Louis. I risultati sono stati recentemente pubblicati dalla rivista Immunity, tra le più prestigiose in ambito immunologico.

Cancro, un nuovo modello per capire la progressione dei tumori

Sviluppare un sistema guida in grado di identificare le mutazioni delle cellule tumorali che possono portare alla progressione del cancro. Questo l’obiettivo che ha guidato uno studio, pubblicato sulla rivista Nature Biotechnology, condotto dagli scienziati del Massachusetts Institute of Technology. Il team, guidato da Bonnie Berger, Maxwell Sherman, Adam Yaari, Oliver Priebe e Po-Ru Loh, ha realizzato un modello computerizzato per scansionare rapidamente il genoma delle cellule tumorali e identificare le mutazioni più frequenti.

Covid: vaccini, è tutta una questione di fiducia

Uno studio condotto da Rino Falcone dell’Istituto di scienze e tecnologie della cognizione del Consiglio nazionale delle ricerche di Roma (Cnr-Istc) ha analizzato come l’interazione tra la fiducia nelle istituzioni e nei vaccini COVID-19, i canali di accesso all’informazione specifica, le motivazioni e le convinzioni personali sulla pandemia, abbiano impattato sull’intenzione di vaccinarsi. L’indagine strutturata multiscala, pubblicata sulla rivista Scientific Reports e basata su un modello di tipo socio-cognitivo, mette in evidenza una sostanziale fiducia nelle istituzioni pubbliche nazionali per il 74,5% del campione intervistato (in misura maggiore che per quelle regionali e comunali, attestatesi al 9,3%), nelle autorità di regolamentazione nel 77,5% dei casi (come l’Aifa-Agenzia italiana del farmaco) e nei produttori farmaceutici (83,5%).

Con e-cigarettes rischio di malattie cardiovascolari e polmonari negli adolescenti

L’uso continuativo delle sigarette elettroniche porta ad un aumento del rischio di malattie cardiovascolari e polmonari. A rilevarlo, una nuova dichiarazione scientifica dell’American Heart Association pubblicata oggi sulla rivista peer-reviewed dell’Associazione Circulation: Research. Le sigarette elettroniche sono diventate sempre più popolari tra gli adolescenti e le ultime prove scientifiche disponibili suggeriscono che l’uso di questi prodotti ha effetti negativi sulla salute che possono accumularsi nel tempo. Una dichiarazione scientifica è un’analisi esperta della ricerca attuale e può informare le future linee guida della pratica clinica. In questa dichiarazione, “Conseguenze cardiopolmonari dello svapo negli adolescenti”, esperti in scienze di base, biologia cellulare e vascolare, tossicologia, farmacologia ed epidemiologia hanno esaminato studi basati sull’evidenza incentrati sugli effetti cardiopolmonari dell’uso della sigaretta elettronica negli adolescenti per informare sui rischi a breve e a lungo termine dello svapo e fornire una guida per ridurne l’uso tra gli adolescenti.

Le donne soffrono più degli uomini di long Covid

Le donne hanno maggiori probabilità di soffrire di long Covid rispetto ai maschi e sperimentano sintomi sostanzialmente diversi. A riferirlo, nuovo studio pubblicato oggi sulla rivista Current Medical Research and Opinion, sottoposto a revisione paritaria. Il long Covid è una sindrome in cui le complicanze persistono per più di quattro settimane dopo l’infezione iniziale di Covid-19, a volte per molti mesi. I ricercatori del Johnson & Johnson Office del Chief Medical Officer Health of Women Team hanno osservato che le donne con long Covid presentano una varietà di sintomi tra cui problemi a orecchie, naso e gola; disturbi dell’umore, neurologici, cutanei, gastrointestinali e reumatologici; così come la fatica. I pazienti di sesso maschile, tuttavia, avevano maggiori probabilità di soffrire di disturbi endocrini come diabete e disturbi renali. L’analisi dei dati è stata condotta su circa 1,3 milioni di pazienti.

Scoperto un nuovo trattamento per una forma rara di cancro ai reni

Il carcinoma a cellule renali romofobo (ChRCC) è una forma rara di cancro del rene per la quale attualmente non esistono trattamenti. In uno studio condotto da ricercatori del Brigham and Women’s Hospital, i ricercatori riportano la prima prova che il ChRCC può essere preso di mira con la ferroptosi, un tipo di morte cellulare programmata che si verifica quando grandi quantità di ferro provocano l’accumulo di perossidi lipidici nella membrana cellulare. Il team ha indotto con successo la ferroptosi nelle cellule ChRCC attraverso la privazione della cisteina e ha avuto le prove che questa strategia potrebbe essere un approccio efficace per il trattamento del ChRCC. I risultati sono pubblicati su Proceedings of the National Academy of Sciences.

Non a tutti fa bene allenare il cervello

Alcune persone particolarmente esperte nella risoluzione di enigmi, indovinelli e test su smarphone e tablet potrebbero riscontrare benefici anche in situazioni diverse, sul lavoro o nella vita quotidiana, mentre in altre l’allenamento cognitivo non sembra portare a effetti positivi. Questi, in estrema sintesi, sono i risultati di uno studio, pubblicato sulla rivista Nature Human Behaviour, condotto dagli scienziati dell’Università della California a Riverside (UCR) e dell’Università della California a Irvine (UCI), che hanno esaminato il legame tra abilità telematiche e reali. Il team, guidato da Anja Pahor, ha esaminato i meccanismi del transfer, la meta-abilità che riguarda la capacità di trasferire conoscenze e competenze da un contesto ad un altro, da una materia ad un’altra, da un problema ad un altro.

 

 

 

ANIMALI

 

Grandi squali a spasso in città

 

Gli squali potrebbero essere più vicini alle grandi città di quanto si pensi e, a differenza dei grandi predatori terrestri, i principali predatori dell’oceano non eviterebbero le aree urbane. In un nuovo studio condotto da scienziati della Rosenstiel School of Marine and Atmospheric Science dell’Università di Miami (UM), i ricercatori hanno monitorato i movimenti di tre specie di squali, toro, nutrice e grande martello, in relazione alla città di Miami. Dato l’inquinamento chimico, luminoso e acustico proveniente dalla metropoli costiera, i ricercatori si aspettavano che gli squali evitassero le aree vicine alla città, ma non è quello che hanno scoperto. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Marine Ecology Progress Series.

Uccelli appollaiati fulminati dai cavi aumentano il rischio di incendio

Gli uccelli che restano fulminati sui tralicci della corrente potrebbero rappresentare una causa di incendi sottostimata e più comune di quanto si possa pensare. A questa conclusione giunge uno studio, pubblicato sulla rivista Wildlife Society Bulletin, condotto dagli scienziati di EDM International, una società di consulenza ingegneristica in Colorado, e dell’Istituto dei Pirenei per l’Ecologia (CSIC). Il team, guidato da Taylor Barnes e Antoni Margalida, ha collegato diversi incendi avvenuti negli Stati Uniti. Secondo gli esperti, entrambi gli incendi sono stati provocati dalla combustione di uccelli. Questi animali, spiegano gli studiosi, si appollaiano spesso sui tralicci della luce.

 

 

MOBILITA’

 

Tesla citata in giudizio per “licenziamento di massa”

Ex dipendenti di Tesla Inc hanno intentato una causa contro la società americana di auto elettriche sostenendo che la sua decisione di effettuare un “licenziamento di massa” ha violato la legge federale in quanto la società non ha fornito il dovuto preavviso. La causa è stata intentata in Texas da due lavoratori che hanno affermato di essere stati licenziati dalla gigafactory di Tesla a Sparks, in Nevada

Cina, joint venture Honda inizia costruzione impianto elettriche

Honda Motor Co Ltd ha dichiarato martedì che la sua joint venture in Cina con Guangzhou Automobile Group Co ha iniziato a costruire una fabbrica di veicoli elettrici nella provincia del Guangdong con un investimento iniziale di 3,49 miliardi di yuan (circa 490 milioni di euro). La casa automobilistica giapponese punta ad avviare l’attività della fabbrica nel 2024, si legge in una nota.

BMW, motori elettrici verranno prodotti in Austria

BMW ha annunciato che svilupperà e produrrà la prossima generazione di motori elettrici nel suo stabilimento di Steyr, in Alta Austria, a partire dal 2025. L’impianto sarà convertito per produrre 600.000 e-drive all’anno. Nell’Alta Austria, BMW vuole produrre il rotore, lo statore, il cambio, l’inverter e l’alloggiamento per la sesta generazione dei suoi azionamenti elettrici, per poi assemblarli su due nuove linee di assemblaggio. 

Hyundai e Michelin insieme per pneumatici per auto elettriche

In base a un nuovo accordo, Hyundai Motor Group e Michelin lavoreranno insieme per sviluppare pneumatici di nuova generazione ottimizzati per i futuri veicoli elettrici premium del Gruppo Hyundai. L’accordo è la continuazione di una partnership quinquennale siglata a novembre 2017 per lo sviluppo di uno pneumatico esclusivo per la Hyundai Ioniq 5.

Austria testa nuovi metodi di ricarica per taxi

Il progetto eTaxi Austria per testare la tecnologia di ricarica conduttiva automatizzata per taxi elettrici si sta concretizzando: prima dell’inizio dell’operazione pilota, è stata ora realizzata un sito per i test del progetto presso la sede di Wien Energie alla centrale di Simmering. 

Romania cerca di procurarsi 100 autobus elettrici

La capitale rumena Bucarest sta facendo un nuovo tentativo di procurarsi 100 autobus elettrici. Dopo il fallimento delle prime due gare per gli autobus elettrici per mancanza di offerte adeguate, la gara è stata ora rilanciata. Le offerte per i 100 autobus elettrici e la relativa infrastruttura di ricarica possono essere presentate fino al 18 luglio. Devono essere autobus a pianale ribassato con tre doppie porte e aria condizionata. 

Paesi Bassi, ai veicoli elettrici sostegni per il parcheggio

I comuni olandesi avranno l’opportunità di ridurre le tariffe di parcheggio per le auto puramente elettriche e a idrogeno (H2) dal prossimo anno. Il governo prevede di modificare la legge sui comuni a tal fine. 

Audi punta su produzione di motori elettrici in Ungheria

L’unità ungherese della casa automobilistica tedesca Audi investirà 120 miliardi di fiorini (circa 300 milioni di euro) per aumentare la produzione di motori elettrici nella sua fabbrica nell’Ungheria occidentale, ha dichiarato martedì il ministro degli Esteri ungherese Peter Szijjarto. 

Dott annuncia un’ulteriore integrazione con Google Maps

L’operatore europeo di micro-mobilità Dott ha annunciato un’espansione del proprio programma di collaborazione, dedicato alle proprie e-bike e ai propri monopattini elettrici, con Google Maps. 

Leclanché nuova generazione di batterie marine per il 2023

Il produttore svizzero di batterie Leclanché ha completato lo sviluppo della terza generazione di un sistema di batterie per natanti, elaborata su misura per le esigenze dei costruttori navali nella produzione di navi elettriche e ibride.

Musk chiarisce sui tagli di personale

Elon Musk, CEO di Tesla, ha affermato che si avrà entro tre mesi un taglio del 10 per cento del personale salariato presso il produttore di auto elettriche. Musk ritiene che la misura sia necessaria in vista di una probabile recessione negli Stati Uniti. Le sue osservazioni sono state la sua spiegazione più dettagliata dei piani di taglio fino ad ora e la sua prima dichiarazione di persona a riguardo da quando “Reuters” aveva riferito all’inizio di questo mese che la società aveva bisogno di ridurre il personale di circa il 10 per cento e stava interrompendo le assunzioni in tutto il mondo. (30Science.com)

X