10 Giugno 2022: le immagini e le notizie di oggi

10 Giu, 2022
In evidenza | News | Notiziario

(30Science.com) – Roma, 10 giu. – Le immagini e le notizie di oggi.

IMMAGINI

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

IN EVIDENZA

Epidemia tra i coralli dei Caraibi, mortalità 94%

Un focolaio di malattia da perdita di tessuto del corallo pietroso ha portato a tassi di mortalità fino al 94% tra alcune specie di corallo nei Caraibi messicani, secondo i sondaggi su una barriera corallina di 450 chilometri. I risultati raggiunti con lo studio della Universidad Nacional Autonoma del Messico, pubblicati su Communications Biology, hanno evidenziato la necessità di interventi umani per prevenire l’estinzione di alcune specie di corallo all’interno di questa regione.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

PRIMO PIANO

 

Scienza: GB, ritrovata la Gloucester, la nave reale perduta

Il relitto di una delle navi più famose del 17° secolo – che affondò 340 anni fa mentre trasportava il futuro re d’Inghilterra James Stuart – è stato scoperto al largo della costa di Norfolk nel Regno Unito. Da quando si incagliò su un banco di sabbia il 6 maggio 1682, il relitto della nave da guerra Gloucester è rimasto semisepolto sul fondo del mare, e la sua esatta ubicazione era sconosciuta fino a quando i fratelli Julian e Lincoln Barnwell, con il loro amico James Little, lo hanno ritrovato dopo quattro anni di ricerca. 

Questo slideshow richiede JavaScript.

TRANSIZIONE ECOLOGICA

I certificati verdi non funzionano

L’uso dei certificati verdi sull’energia rinnovabile da parte delle aziende per rivendicare la riduzione delle emissioni può minare l’obiettivo di mitigazione basato su dati scientifici. A rivelarlo è stato un nuovo studio pubblicato su Nature Climate Change e condotto dall’Università Concordia, in Canada. Questi risultati hanno messo in evidenza la necessità di un’accurata contabilità aziendale per la riduzione delle emissioni.

Pesce balestra, noto per essere voraci predatori, davanti a un pannello precedentemente ingabbiato per 10 settimane e recentemente esposto ai predatori. Arraial do Cabo, Brasile. CREDITO Istituzione Smithsoniana

Nei mari più caldi i predatori perdono il controllo

Nelle acque caratterizzate da temperature medie più elevate, i predatori tendono ad aumentare le loro attività di caccia. Lo rivela uno studio, pubblicato sulla rivista Science, condotto dagli scienziati dello Smithsonian Environmental Research Center (SERC) e della Temple University, che hanno valutato gli impatti dei predatori nell’Atlantico e nel Pacifico in caso di temperature più elevate.

RNA marino fondamentale per digerire la CO2

Molte specie di RNA virale marino potrebbero rivelarsi fondamentali per la ricerca di metodi destinati ad assorbire l’anidride carbonica e lo stoccaggio permanente di gas a effetto serra sul fondo dell’oceano. A rivelarlo uno studio, pubblicato sulla rivista Science, condotto dagli scienziati della Ohio State University, che hanno esaminato 5.500 specie di RNA virale marino. Il team, guidato da Ahmed Zayed e Matthew Sullivan, ha scoperto che alcune particelle possono svolgere un ruolo primario nella protezione dell’ambiente.

Allarme ghiacciai dell’Antartide, si sciolgono più velocemente

I ghiacciai dell’Antartide si stanno sciogliendo, ad un ritmo pericolosamente veloce. Un nuovo studio condotto dall’Università del Maine e dal British Antarctic Survey, insieme ad esperti dell’Imperial College di Londra, ha misurato il tasso di variazione del livello del mare locale, un modo indiretto per misurare la perdita di ghiaccio nell’Antartide e hanno scoperto che i ghiacciai hanno iniziato a ritirarsi a una velocità mai vista negli ultimi 5.500 anni. Con aree rispettivamente di 192.000 km2 (quasi la dimensione dell’isola della Gran Bretagna) e 162.300 km2, i ghiacciai Thwaites e Pine Island hanno il potenziale per causare grandi innalzamenti del livello del mare globale.

Il comune Zophobas morio ‘superworm’ può mangiare il polistirene. CREDITO
L’Università del Queensland

Scoperto il superworm che divora la plastica

Si chiama Zophobas morio, è un verme noto anche come superworm o caimano, ed è in grado di assimilare rifiuti di plastica, per cui potrebbe svolgere un ruolo fondamentale nella battaglia contro l’inquinamento da plastica. A descriverlo uno studio, descritto sulla rivista Microbial Genomics e condotto dagli scienziati della School of Chemistry and Molecular Biosciences presso l’Università del Queensland. Il team, guidato da Chris Rinke, ha individuato un particolare enzima nell’apparato digerente dell’animale, che gli permette di scomporre le sostanze a base di plastica. I ricercatori hanno nutrito degli esemplari di Zophobas morio seguendo regimi alimentari diversi per un periodo di tre settimane, fornendo ad alcuni schiuma di poliestere e ad altri della crusca, lasciando a digiuno il terzo gruppo.

 

SCIENZA E RICERCA

Anche Westpole nella fondazione del Rome Technopole

“Westpole è ufficialmente partner del Rome Technopole, una grande alleanza tra pubblico e privato che mette insieme Università, imprese, ricerca, Regione Lazio e Roma Capitale sancita con la nascita della Fondazione che la governerà”. Lo dichiara Massimo Moggi, presidente e ceo di Westpole Europe, tra i principali player nella trasformazione digitale in Italia e nella Comunità Europea. “Siamo – ha aggiunto –  orgogliosamente tra i fondatori di questo vero e proprio ecosistema dell’innovazione insieme ai più importanti player privati che daranno il loro contributo a sviluppare l’ambizioso progetto di un Politecnico con base nel Lazio, ma dalla proiezione internazionale, incentrato sullo sviluppo dei tre asset strategici individuati: sostenibilità, digitale e life science”.

 

SCIENZA, MEDICINA E SANITA’

 

Caffeina migliora capacità del cervello a lungo termine

Una tazza di caffè al mattino è un’abitudine irrinunciabile per molte persone, proprio per la sua capacità di tenerci svegli e vigili per la giornata. Ma un gruppo di ricercatori francese ha scoperto che le capacità della caffeina potrebbero andare ben oltre le 24 ore, provocando cambiamenti nel cervello di lunga durata. Lo studio è pubblicato su Nature. Un team guidato da David Blum dell’Università di Lille e Anne-Laurence Boutillier dell’Università di Strasburgo ha infatti somministrato ai topi acqua infusa di caffeina per due settimane e poi ha estratto l’ippocampo di ciascun roditore, una regione cerebrale cruciale per l’apprendimento e la memoria.

La mappa dei nuclei cellulari

L’elaborata architettura molecolare del complesso dei pori nucleari (NPC) delle cellule umane è stata studiata nel dettaglio da cinque nuove ricerche pubblicate in uno Special Issue sulla rivista Science. Tra gli enti coinvolti in prima linea c’è stato l’Hoelz Laboratory del California Institute of Technology. Una ricerca che potrebbe consentire studi futuri sulla miriade di funzioni e patologie dell’NPC. In totale, i cinque studi si basano su decenni di lavoro sperimentale e, utilizzando questi dati, sfruttano intelligenze artificiali per modellare accuratamente i componenti dell’NPC.

Covid-19: analisi completa sui dati rivela nuove morti in Inghilterra

In Inghilterra, su 15.486 decessi avvenuti entro 28 giorni da una diagnosi di Covid-19, nei fascicoli sanitari non è elencato il Covid-19 come causa di morte. Altre 10.884 diagnosi di Covid-19 sono state identificate solo dai registri dei decessi senza altre informazioni correlate registrate in precedenza nei documenti sanitari. È uno spaccato del quadro sulla pandemia realizzato dai ricercatori dell’University College London (UCL) più completo in un singolo paese realizzato fino ad oggi. Lo studio, pubblicato su The Lancet, ha utilizzato i dati sanitari di 57 milioni di persone in Inghilterra. In questo studio, sono stati combinati più set di dati del Servizio Sanitario Nazionale Britannico

Il vaccino è meglio se inalato

I vaccini con aerosol somministrati per via inalatoria possono fornire una protezione significativamente migliore rispetto ai semplici spray nasali. Questo almeno, è quanto emerge da uno studio, pubblicato sulla rivista Frontiers in Immunology, condotto dagli scienziati della McMaster University. Il team, guidato da Matthew Miller, ha valutato e confrontato i sistemi di somministrazione dei vaccini respiratori. Gli spray nasali, spiegano gli esperti, raggiungono principalmente naso e gola, mentre l’inalazione di aerosol oltrepassa il condotto nasale e può portare il vaccino in profondità attraverso le vie aeree.

Piastrine obesi rendono cancro più aggressivo

Le piastrine dei pazienti obesi con tumore del colon possono rendere il cancro più aggressivo. E’ così che uno studio dell’Università di Bari, sostenuto dalla Fondazione Airc, ha finalmente spiegato perché due tumori con caratteristiche genetiche e istologiche identiche possono crescere a velocità diverse in base al peso del paziente. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Communications Biology. Il microambiente tumorale, cioè le cellule che sono intorno al tumore, è caratterizzato dalla presenza di differenti tipi di cellule come quelle del sistema immunitario e di piastrine in grado di influenzare profondamente il metabolismo delle cellule tumorali.

Tumori: nuovo approccio promettente contro cancro colonretto

Individuata una nuova strategia terapeutica che consente di trattare con l’immunoterapia i tumori del colon-retto metastatici, con la prospettiva di estendere le aspettative di vita dei pazienti e bloccare la progressione tumorale. A metterla a punto sono stati i ricercatori di Arethusa, uno studio di fase II sul tumore del colon-retto, condotto con un approccio diagnostico-terapeutico inedito da Università degli Studi di Torino, IFOM, Ospedale Niguarda e Università degli Studi di Milano.

 

SCIENZA, TECNOLOGIA, MEDIA E SOCIETA’

 

Creata pelle umana “vivente” per robot

CREDIT Matter Kawai

Realizzare una pelle artificiale con materiali organici, capace di rigenerarsi e di aderire completamente alla struttura robotica. Questo importante risultato è stato raggiunto nell’ambito di uno studio, pubblicato sulla rivista Matter, condotto dagli scienziati dell’Università di Tokyo, in Giappone, che hanno sviluppato una pelle umana da implementare in dita robotiche, con funzioni idrorepellenti e autorigeneranti. Il team, guidato da Shoji Takeuchi, ha ideato un nuovo approccio per fabbricare pelle artificiale con proprietà simili alla controparte naturale.

Ecco l’app per giocare a ‘risolvi il dilemma’

Si chiama Dilemma Game, ed è un’applicazione che permette di affrontare dilemmi di natura etica. Sviluppata dagli scienziati dell’Università Erasmus di Rotterdam, l’app è stata descritta durante la World Conference on Research Integrity, che si è tenuta a Cape Town, in Africa. Ad esplorare le implicazioni di questo strumento anche un articolo sulla rivista Nature, in cui si riporta l’intervista a Nick den Hollander, uno degli sviluppatori del programma.

 

ANIMALI

Altro che rischio di estinzione, le farfalle monarca prosperano

Farfalle monarca. CREDITO Servizio americano per la pesca e la fauna selvatica

Negli ultimi 25 anni, la popolazione estiva delle farfalle monarca nel Nord America è rimasta relativamente stabile, nonostante le ipotesi che paventavano un drastico calo nel numero di esemplari della specie. A rivelarlo uno studio, pubblicato sulla rivista Global Change Biology, condotto dagli scienziati dell’Università della Georgia e della Odum School of Ecology presso l’ateneo. Il team, guidato da Andy Davis, ha scoperto che la crescita delle popolazioni durante l’estate compensa ampiamente la diminuzione dei gruppi di insetti nei mesi invernali. I ricercatori hanno esaminato oltre 135 mila osservazioni della farfalla monarca, riportate dalla North American Butterfly Association tra il 1993 e il 2018.

Unveiling, votare farfalle più belle per proteggerle tutte

Quasi la metà delle popolazioni di farfalle europee è in sofferenza e alcune sono a rischio di estinzione, a causa dei cambiamenti climatici e della conseguente perdita di habitat. Quali strategie e strumenti adottare per tutelarle? Come modulare gli interventi? Una proposta viene da “Unveiling”, progetto dell’Università di Firenze coordinato dai dipartimenti di Lettere e Filosofia e di Biologia, che punta a mettere in luce, per la prima volta in modo rigoroso e approfondito, il ruolo della bellezza e dell’esperienza estetica nell’ideazione di strategie efficaci di conservazione biologica. 

 

MOBILITA’

 

Mobilità elettrica e home working riducono l’inquinamento urbano

Mobilità elettrica e home working riducono l’inquinamento urbano. Trasformando solo l’1 per cento dei veicoli più inquinanti in elettrici, la riduzione delle emissioni sarebbe pari a quella ottenuta convertendo in elettrico il 10 per cento di veicoli scelti casualmente. È quanto emerge dai risultati della ricerca, pubblicata su “Nature Sustainability”, condotta da Cnr-Isti e Sapienza Università di Roma nelle città di Firenze, Roma e Londra.

Intelligenza artificiale rende le auto autonome più sicure

Un team di ricerca dell’Università del Surrey, GB, ha utilizzato l’intelligenza artificiale (AI) per tradurre istantaneamente e accuratamente immagini bidimensionali in una mappa a volo d’uccello, così da migliorare le capacità di navigazione delle auto a guida autonoma e renderle più sicure. Il nuovo sistema basato sull’intelligenza artificiale dell’Università del Surrey produce risultati del 15 per cento più accurati rispetto ad altre tecnologie sul mercato. Avishkar Saha, coautore del sistema, dell’Università del Surrey, ha dichiarato: “La sicurezza è uno degli ostacoli chiave che impedisce ai veicoli autonomi di diventare una realtà. 

Creato un guardrail che avverte di situazioni rischiose

I ricercatori dell’Universitat Politècnica de València (UPV), Spagna, e della società Metalesa hanno sviluppato un nuovo guardrail in grado di identificare situazioni di rischio e allertare i guidatori. Inoltre, questi guardrail possono avvertire le autorità comunali di eventuali incidenti ed eventi come l’accelerazione di un veicolo in avvicinamento, o registrare le condizioni meteorologiche nell’area. I ricercatori hanno integrato nel guardrail sensori esterni di visibilità, temperatura e qualità dell’aria, oltre a un radar e una termocamera; tutti questi elementi sono utilizzati per rilevare le situazioni di rischio.

Cina, Tesla cancella tre eventi per reclutamento personale

Tesla Inc ha annullato tre eventi online di reclutamento personale in Cina, in programma questo mese. La notizia arriva dopo che l’amministratore delegato Elon Musk ha minacciato di tagliare diversi posti di lavoro presso la casa automobilistica.

USA, passo avanti su indagine Autopilot di Tesla

La National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA) degli Stati Uniti ha annunciato che porterà avanti la sua indagine su 830.000 veicoli Tesla (TSLA.O) dotati del sistema avanzato di assistenza alla guida Autopilot. L’agenzia USA per la sicurezza automobilistica ad agosto aveva aperto una inchiesta preliminare per valutare le prestazioni del sistema in 765.000 veicoli dopo una dozzina di incidenti coinvolgenti i veicoli Tesla.

Corea del Sud, camionisti minacciano forniture chip

I camionisti sudcoreani in sciopero intendono fermare le spedizioni di materie prime per la produzione di chip prodotte a Ulsan, Corea del Sud, ha dichiarato alla “Reuters” un funzionario sindacale.

Dublino, bus e e-bike si alleano per la micromobilità

Dublin Bus, operatore di autobus di proprietà statale a Dublino, ha annunciato di aver stretto una partnership con l’operatore di micromobilità Voi Technology per lanciare un nuovo progetto che metta insieme i servizi autobus con le e-bike. A partire da questo mese, i dipendenti di Dublin Bus possono accedere a una flotta di e-bike Voi che consente loro di spostarsi tra gli otto depositi bus della compagnia.

Russia prevede metà delle vendite auto nel 2022

Il ministero dell’Industria russo prevede che le vendite di auto si dimezzeranno nel 2022. “Abbiamo assistito a un forte calo nelle vendite di auto in aprile e maggio”, ha detto Tigran Parsadanyan, vice capo del dipartimento di ingegneria automobilistica e ferroviaria del ministero. “Ci aspettiamo che circa 750.000 auto saranno vendute sul mercato entro la fine dell’anno”. 

Cina, Nio svilupperà propri pacchi batteria dal 2024

Il produttore cinese di auto elettriche Nio ha dichiarato che nel 2024 inizierà a produrre propri pacchi batteria. Nio, prevede di iniziare a produrre un pacco batteria da 800 volt nella seconda metà del 2024, ha detto il suo presidente William Li agli analisti durante una call.

Volkswagen accelera ricerca su riciclo batterie

Un consorzio guidato da Volkswagen (VW) con partner dell’industria e dell’accademia vuole dimostrare che i componenti più preziosi delle batterie di trazione possono essere recuperati e riutilizzati più volte di seguito attraverso il riciclo. Secondo il comunicato stampa della Volkswagen, il consorzio di ricerca “HVBatCycle” mira a riciclare permanentemente i metalli dei catodi, l’elettrolita e la grafite dall’anodo in un ciclo di materiale chiuso.

Siemens investe in ricarica wireless

Siemens ha acquisito una partecipazione di minoranza nello specialista della ricarica wireless WiTricity per 25 milioni di dollari (23,3 milioni di euro). Le aziende lavoreranno insieme per promuovere l’adozione di standard aperti e interoperabili, mentre Siemens diventa anche licenziataria di Witricity. Siemens prevede che il mercato della ricarica wireless raggiungerà i due miliardi di dollari USA nel 2028 solo in Europa e Nord America, quindi la società considera l’investimento strategico.

Genesis, accordo con Shell Recharge Solutions in Europa

In collaborazione con Shell Recharge Solutions, il marchio Genesis di Hyundai offrirà ai propri clienti di auto elettriche l’accesso a oltre 300.000 punti di ricarica pubblici in più di 35 paesi europei attraverso un’unica app. Parte del nuovo programma Genesis Charging è un abbonamento Ionity gratuito di cinque anni. (30Science.com)

X