31 Maggio 2022: le immagini e le notizie di oggi

31 Mag, 2022
In evidenza | News | Notiziario

(30Science.com) – Roma, 31 mag. – Le immagini e le notizie di oggi.

IMMAGINI

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

PRIMO PIANO

 

Riuscito trapianto di fegato estratto tre giorni prima

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il trapianto di un fegato umano che era stato conservato per tre giorni al di fuori del corpo dal quale era stato estratto è perfettamente riuscito. Questo è quanto emerge da un nuovo studio pubblicato su “Nature Biotechnology”. Il paziente con il fegato trapiantato è perfettamente sano a un anno dall’operazione. Il nuovo lavoro di ricerca si base su di una innovativa tecnica di conservazione che potrebbe espandere il numero di fegati disponibili per il trapianto, consentendo di salvare molte vite. C’è un divario crescente tra la domanda di fegati necessari per un trapianto e il numero esiguo di organi disponibili. Poiché normalmente si possono conservare i fegati dei donatori in ghiaccio per non più di 12 ore circa prima del trapianto, il numero di organi che possono essere utilizzati è assai limitato. Pierre-Alain Clavien dell’Ospedale Universitario di Zurigo, Svizzera, e i suoi colleghi hanno invece dimostrato la possibilità della conservazione di un fegato umano per tre giorni al di fuori del corpo utilizzando una macchina che esegue una tecnica nota come “perfusione normotermica ex situ”

 

EVENTI CHE ABBIAMO SEGUITO

Contro HPV sono essenziali vaccinazioni, screening e trattamento precoce delle lesioni

Un mondo “HPV Free” è possibile ed è lo stesso mondo in cui i tumori alla cervice uterina – e non solo – uccideranno meno persone. Per arrivarci, tuttavia, occorre uno sforzo maggiore di quello che è stato fatto fino a oggi. E serve uno sforzo ancora più importante per recuperare i ritardi accumulati a causa della pandemia, soprattutto sul fronte delle vaccinazioni e degli screening. Per l’Italia, in particolare, sono state individuate quattro strategie precise nell’ambito dello studio “Call to action for HPV related cancers elimination: raccomandazioni e strategie da implementare a livello nazionale”, recentemente pubblicato sui Quaderni dell’Italian Journal of Public Health e presentato al ministero della Salute da VIHTALI, spin off dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma.

 

 

SCIENZA E GUERRA

 

Ucraina: crisi alimentare, Fao intensifica programmi in Sudan

Questo slideshow richiede JavaScript.

L’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO) sta intensificando gli sforzi per affrontare la crescente insicurezza alimentare acuta in Sudan, determinata dall’impatto combinato di conflitti armati, siccità, COVID-19 e bassa produzione di colture di base legate all’infestazione da parassiti e malattie e turbolenze economiche. Secondo il Piano di risposta umanitaria della FAO 2022 per il Sudan, nel 2022 si prevede che 10,9 milioni di persone, pari al 30% dei sudanesi, avranno bisogno di un sostegno vitale, il numero più alto degli ultimi dieci anni. (CLICCA QUI)

Scienza: produzione mondiale di frumento in calo dell’1,6 %

C’è una generale riduzione della produzione di grano nel mondo che si somma ai problemi sui prezzi generati dalla guerra in Ucraina. La XV edizione di Romacereali è stata l’occasione per discutere di un tema di grande attualità: la produzione mondiale dei cereali, le aspettative per il prossimo anno e l’andamento dei prezzi internazionali. Le relazioni presentate hanno mostrato uno scenario di incertezza con una proiezione di riduzione della produzione mondiale di frumento dell’1.6%, che determina una diminuzione complessiva degli stock disponibili a fine campagna del 4%.

 

TRANSIZIONE ECOLOGICA

 

Accademie scientifiche al G7, urgente protezione clima, transizione e preparazione pandemie

David Ausserhofer for the Leopoldina.

Le accademie scientifiche dei Paesi del G7 – a rappresentare l’Italia è l’Accademia Nazionale dei Lincei – chiedono un’azione internazionale urgente per proteggere gli oceani e le regioni polari e per accelerare la decarbonizzazione. Nel settore sanitario, gli scienziati chiedono una maggiore preparazione globale alle pandemie e l’attuazione di un approccio One Health, che consideri la salute degli esseri umani, degli animali, delle piante e dell’ambiente in generale come strettamente collegata e interdipendente. Le loro raccomandazioni sono contenute in quattro dichiarazioni presentate oggi al governo federale tedesco in occasione del Forum di dialogo Science7 2022 a Berlino/Germania.(CLICCA QUI)

Sogin, il CdA approva il progetto di Bilancio 2021

Il Consiglio di Amministrazione di Sogin, Società interamente partecipata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, riunitosi ieri sotto la Presidenza di Luigi Perri, ha approvato il progetto del Bilancio d’esercizio e il consolidato di Gruppo 2021 illustrati dall’Amministratore Delegato Emanuele Fontani. Gli obiettivi strategici di migliorare l’avanzamento nel decommissioning, di efficientare le risorse e di portare avanti il progetto del Deposito Nazionale dei rifiuti radioattivi e Parco Tecnologico, nonostante il difficile contesto socioeconomico, sono stati pienamente centrati. L’avanzamento fisico delle attività di decommissioning è stato del 7,2%, oltre mezzo punto superiore alle previsioni di budget del 6,6%, un risultato considerevole rispetto al 28,3% conseguito complessivamente nei 20 anni precedenti. 

 

SCIENZA E RICERCA

Grafene e semiconduttori 2D, il binomio perfetto per lo sviluppo di dispositivi opto-elettronici all’avanguardia

Un nuovo studio, coordinato dal Dipartimento di Fisica della Sapienza, ha scoperto il meccanismo di scambio di energia tra il grafene e i semiconduttori bidimensionali. I risultati del lavoro, pubblicati sulla rivista PNAS, aprono la strada all’ottimizzazione di rivelatori di luce di ultima generazione I materiali che utilizziamo nella vita di tutti i giorni hanno una struttura tridimensionale. Nel 2004 è stato realizzato per la prima volta un solido bidimensionale, il grafene, isolando un singolo strato di atomi di carbonio. La scoperta ha aperto la strada alla realizzazione di una larga classe di materiali cristallini bidimensionali, le cui proprietà fisiche differiscono drasticamente da quelle dei materiali tridimensionali.

Dal Tigri in secca emerge una città di 3.400 anni fa

Il sito archeologico di Kemune nell’area prosciugata del bacino artificiale di Mosul (Foto: Università di Friburgo e Tubinga, KAO).

È stata scoperta una città dell’era dell’Impero Mittani di 3.400 anni, una volta situata sul fiume Tigri. L’insediamento è emerso dalle acque del bacino idrico di Mosul all’inizio di quest’anno quando il livello dell’acqua è diminuito rapidamente a causa dell’estrema siccità in Iraq. L’estesa città con un palazzo e diversi grandi edifici potrebbe essere l’antica Zakhiku, ritenuta un importante centro dell’Impero Mittani (ca. 1550-1350 aC). A scoprirla è stato un team di archeologi tedeschi e curdi guidati dall’Università di Friburgo in Brisgovia (Albert-Ludwigs-Universität Freiburg).

Scienza: Enea entra in Km rosso per sviluppare smart city

ENEA entra nel Parco Scientifico Tecnologico Kilometro Rosso, uno dei principali distretti europei dell’innovazione, con due laboratori dedicati a tecnologie e servizi avanzati nel campo dei “Materiali e processi industriali sostenibili 4.0” e delle “Tecnologie per le Smart Cities”. L’iniziativa dà seguito agli accordi di collaborazione bilaterali siglati dall’Agenzia con Kilometro Rosso, Università degli Studi di Bergamo e Regione Lombardia e prevede un investimento complessivo di 3 milioni di euro, di cui 2 da parte ENEA e circa 1 dalla Regione per attivare 13 dottorati. “La presenza a KM Rosso di ENEA nasce per trasferire tecnologie innovative e servizi avanzati al mondo produttivo e al territorio lombardo in settori di particolare attualità, offrendo anche opportunità di qualificazione a giovani ricercatori”, ha dichiarato il presidente dell’ENEA Gilberto Dialuce.

Completate le attività di integrazione del Modulo di Servizio europeo ESM 4 di Orion

Questo slideshow richiede JavaScript.

Thales Alenia Space, joint venture Thales (67%) e Leonardo (33%), ha completato le attività a supporto dell’integrazione finale dei sistemi critici del Modulo di Servizio Europeo ESM 4 di Orion. Il modulo è ora in viaggio verso la camera pulita di Airbus a Brema, in Germania, dove continuerà l’integrazione e svolgerà i test finali per i quali un gruppo di ingegneri di Thales Alenia Space continuerà a dare supporto in loco. Orion è stato progettato per portare gli astronauti sulla Luna, come parte del Programma Artemis della NASA. Il Modulo di Servizio Europeo è sviluppato sulla base di un contratto dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA) che fornisce la struttura, la propulsione, l’alimentazione, il controllo termico e il supporto primario alle funzioni vitali. Nello specifico, ESM 4, come parte della missione Artemis IV, guiderà I-HAB, International Habitat verso il Lunar Gateway, agganciando anche HALO, Habitation and Logistic Outpost, per migliorare ulteriormente la capacità di vita umana nell’orbita lunare.

Graditi’, una sfida locale alla ‘crisi’ del grano

Maggiore contenuto di fibra, polifenoli e una più alta attività antiossidante rispetto agli omologhi commerciali. Sono alcune proprietà delle farine ricavate dalle antiche cultivar Carosella, Risciola e Saragolla, ottenute dalle aziende primarie irpine mediante protocolli sostenibili stilati dal Consiglio nazionale delle ricerche nell’ambito del progetto ‘Grani antichi per nuovi prodotti salutistici – Graditi’, presentato oggi, a Napoli, presso Città della scienza partner dell’iniziativa.

SCIENZA, MEDICINA E SANITA’

 

Il virus Monkeypox è un virus a DNA a doppio filamento che infetta le cellule e quindi si replica all’interno del loro citoplasma. Credito: Agenzia per la sicurezza sanitaria/biblioteca scientifica del Regno Unito

Focolai di vaiolo delle scimmie: 4 domande chiave

Sono passate tre settimane da quando le autorità sanitarie pubbliche hanno confermato un caso di vaiolo delle scimmie nel Regno Unito. Da allora, sono emersi più di 400 casi confermati o sospetti in almeno 20 nazioni non africane, tra cui Canada, Portogallo, Spagna e Regno Unito, il più grande focolaio mai registrato al di fuori dell’Africa. La situazione mette in allerta gli scienziati perché il virus del vaiolo delle scimmie è emerso in popolazioni separate in più paesi e non esiste un legame evidente tra molti dei cluster, aumentando la possibilità di una trasmissione locale non rilevata del virus. La prestigiosa rivista scientifica Nature ha delineato alcune delle domande chiave sui recenti focolai di vaiolo delle scimmie a cui i ricercatori stanno cercando di rispondere.

Tumori: adenocarcinoma, scoperta firma molecolare che sviluppa malattia

I gruppi di ricerca di Rita Mancini della Sapienza Università di Roma e di Matteo Pallocca e Maurizio Fanciulli, dell’IRCCS Istituto Nazionale Tumori Regina Elena (IRE) hanno utilizzato in uno studio i versamenti pleurici di pazienti affetti da adenocarcinoma, come “cavalli di troia” per scoprire meglio i segreti della malattia metastatica. I versamenti pleurici sono una condizione patologica che si verifica quando le cellule neoplastiche invadono la cavità pleurica, con conseguente accumulo anomalo di liquido di tipo essudativo. I risultati dello studio sono stati di recente pubblicati sulla prestigiosa rivista Journal for ImmunoTherapy of Cancer (JITC). 

GB: 40mila visite mediche al giorno saltate. Medici chiedono multa di 10 sterline a paziente

Una multa di circa dieci sterline per ogni visita medica saltata. È la proposta che arriva da alcune associazioni di medici in Inghilterra a seguito dei dati del Servizio sanitario nazionale britannico – NHS sulle visite prenotate ma saltate, che sarebbero oltre 40mila ogni giorno, quasi 4.5 milioni di appuntamenti l’anno generando un buco totale di oltre 200 milioni di euro, considerando un prezzo medio 50 euro a visita. I medici chiedono che i pazienti che perdono gli appuntamenti del medico di famiglia vengano multati fino a 10  sterline (circa 11,75 euro). La proposta arriva dopo che decine di milioni di appuntamenti dal medico curante sono stati cancellati dal SSN durante la pandemia per concentrarsi sul Covid. Molti pazienti stanno ancora lottando per vedere un medico di famiglia poiché i servizi non riescono a riprendersi ai tempi pre-pandemia.

 

SCIENZA, TECNOLOGIA, MEDIA E SOCIETA’

Da UniPD una app contro l’Alzheimer

Grazie a un finanziamento della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova, il Centro regionale per l’invecchiamento cerebrale (Cric) dell’Azienda Ospedaliera dell’Università di Padova, con la collaborazione del Dipartimento di Ingegneria dell’informazione (Dei) ha realizzato “Informa”, una piattaforma telematica multi-tecnologica per la stimolazione e la riabilitazione cognitiva di persone con disturbo neurocognitivo, come, ad esempio, l’Alzheimer. L’obiettivo del progetto è permettere alle persone affette da questi disturbi di eseguire da casa e in autonomia una serie di attività basate sul protocollo di terapia cognitivo-comunicativa “Cognitive Activation Therapy” (Cat), sviluppato a partire dal 2001 da Cric, la cui efficacia è stata dimostrata su un campione di più di 240 pazienti e i cui risultato sono stati oggetto di pubblicazione.

 

ANIMALI

 

Primi cani potrebbero essere cresciuti di taglia per difendere gregge

 

I cani europei sono raddoppiati di taglia nel periodo compreso tra 8000 a 2000 anni fa, suggerisce un nuovo studio pubblicato sul “Journal of Archaeological Science: Reports”. Il rafforzamento potrebbe aver aiutato i nostri amici canini a proteggere le pecore dagli orsi e persino dal loro diretto antenato: il lupo grigio. È una ricerca “importante”, afferma Robert Losey, archeologo dell’Università dell’Alberta, specializzato in antiche relazioni uomo-animale, sentito da “Science”, e che non è tra gli autori della ricerca. “È uno dei pochi studi a lungo termine con riferimento all’Europa che esamina le tendenze delle dimensioni del cane nel tempo”. I cani sono stati addomesticati in un periodo compreso tra 15.000 e 30.000 anni fa. 

Confronto delle dimensioni del dente tra il dente megalodon di Otodus del Pliocene inferiore estinto e un grande squalo bianco moderno. © MPI per l’antropologia evolutiva

Megalodonte, tra le possibili cause di estinzione gli squali bianchi

La competizione per le risorse alimentari con il grande squalo bianco potrebbe aver contribuito all’estinzione del megalodonte, uno dei più grandi carnivori mai vissuti. Questo è quanto emerge da uno studio pubblicato su “Nature Communications”. Il megalodonte (Otodus megalodon) era uno squalo gigantesco e la causa della sua estinzione è ancora dibattuta. Lo studioso Jeremy McCormack della Goethe-University Frankfurt, Germania, e i suoi colleghi hanno utilizzando gli isotopi di zinco per dedurre il tipo di dieta di alcuni organismi fossili e non solo.

 

MOBILITA’

Foxconn, forniture più stabili nel secondo semestre

La società taiwanese Foxconn, uno dei più grandi produttori a livello mondiale di elettronica a contratto, ha dichiarato martedì che la seconda metà dell’anno si sta avviando “in una direzione migliore” dal punto di vista delle catene di fornitura, grazie anche ad un apparente allentamento del lockdown anti-COVID-19 a Shanghai. “Siamo abbastanza fiduciosi nella stabilità della nostra catena di approvvigionamento per la seconda metà di quest’anno”, ha detto il presidente della Foxconn, Liu Young-way all’assemblea annuale degli azionisti della società. 

Ricarica per bus; Ekoenergetyka sigla accordo per Parigi 

Il fornitore polacco di infrastrutture di ricarica Ekoenergetyka ha firmato un altro contratto quadro con l’operatore di trasporto pubblico parigino RATP.

Batterie; Johnson Matthey vende attività

La società chimica britannica Johnson Matthey, che aveva annunciato il suo ritiro dal settore dei materiali per batterie per l’industria automobilistica nel novembre 2021, ha ora concluso accordi per vendere parti della sua attività nel settore medesimo all’EV Metals Group e a Nano One Materials

Ricarica elettrica; Allego punta su ristoranti in Francia

Allego installerà stazioni di ricarica ultraveloci per veicoli elettrici in 15 ristoranti del Groupe Bertrand in Francia in collaborazione con il Gruppo Volkswagen. Ci saranno almeno quattro punti di ricarica e un punto di ricarica a corrente alternata per posizione. Volkswagen Group France vuole partecipare al programma dedicato alla ricarica ad alta potenza sostenuto dal governo francese e sta creando le condizioni per questa partecipazione attraverso la partnership con Allego. 

Barcellona mette in campo altri 7 bus a idrogeno

Sulla base di un accordo che Transports Metropolitans de Barcelona (TMB) – che si occupa del trasporto pubblico nella città spagnola – aveva firmato con il produttore portoghese Caetano Bus nel 2020, vengono ora messi in campo a Barcellona sette autobus a idrogeno (H2) per il servizio passeggeri. 

Australia, industria chiede a nuovo governo spinta sull’idrogeno

L’amministratrice delegata dell’Australian Hydrogen Council, una associazione industriale che raccoglie aziende legate al settore dell’idrogeno come Air Liquide, BP, o Hyundai, Fiona Simon ha chiesto che il nuovo governo australiano si impegni per creare urgentemente un mercato nazionale dell’idrogeno. “Gli occhi del nuovo settore energetico sono fissi sull’Australia. I nostri partner commerciali stanno osservando da vicino come sviluppiamo questo mercato”, ha affermato la Simon.

Società cinese punta su litio nello Zimbabwe

La cinese Zhejiang Huayou Cobalt prevede di investire 300 milioni di dollari (circa 280 milioni di euro) nello sviluppo di una miniera di litio e di un impianto di lavorazione in Zimbabwe, secondo documenti aziendali visti dalla “Reuters”. Huayou, uno dei maggiori produttori mondiali di cobalto, ha recentemente completato l’acquisto da 422 milioni di dollari della miniera di litio hard-rock appena fuori Harare, Zimbabwe

Goldman Sachs, prezzi dei metalli batterie scenderanno

La banca d’affari Goldman Sachs Group Inc., una delle maggiori a livello globale, ha affermato che il prezzo di tre metalli chiave per le batterie dei veicoli elettrici – cobalto, litio e nichel – scenderà nei prossimi due anni dopo un periodo di crescita eccezionale. “Gli investitori sono pienamente consapevoli che i metalli delle batterie giocheranno un ruolo cruciale nell’economia globale del ventunesimo secolo”, hanno affermato gli analisti di Goldman, tra cui Nicholas Snowdon e Aditi Rai, citati da “Bloomberg”

Attero, un miliardo di dollari per riciclo batterie

Una delle più grandi aziende indiane di riciclo di componenti elettronici, Attero Recycling, spenderà un miliardo di dollari nei prossimi cinque anni e creerà stabilimenti in Polonia, Ohio e Indonesia a partire da quest’anno, secondo quanto riportato dalla “Reuters”, con l’obiettivo di sfruttare il boom globale dei veicoli elettrici e la necessità di riciclare le relative batterie.

Britishvolt costruirà un centro di sviluppo nel Regno Unito

Britishvolt ha annunciato un investimento di 200 milioni di sterline per costruire un centro di ricerca e sviluppo di celle a batteria presso la sua sede di Hams Hall nelle West Midlands, GB, con la società immobiliare Prologis.

Cina, Merck aprirà impianto di chip

La tedesca Merck KGaA ha dichiarato martedì di aver firmato un contratto per l’apertura di una base di produzione dedicata ai semiconduttori nella città cinese di Zhangjiagang, descrivendo l’operazione come il suo più grande investimento in tecnologia elettronica nel Paese.

Batterie; Manz investe in Customcells

Manz ha acquisito una partecipazione del 40 per cento in Customcells Tübingen GmbH. Uno degli obiettivi della cooperazione tra la società di ingegneria e il produttore di celle per batterie è lo sviluppo di capacità di produzione per celle a batteria agli ioni di litio per i clienti del settore aeronautico. (30Science.com)

X