23 Maggio 2022: le immagini e le notizie di oggi

23 Mag, 2022
In evidenza | News | Notiziario

(30Science.com) – Roma, 23 mag. – Le immagini e le notizie di oggi.

IMMAGINI

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

FOTO IN EVIDENZA: emissione dell’idrogeno atomico in direzione di una porzione esterna della Via Lattea. Crediti: GALFA-HI survey; J. D. Soler, INAF

PRIMO PIANO

Vaiolo delle scimmie, dagli Usa in arrivo primo farmaco

Mentre si registrano nuovi casi nel mondo del cosiddetto “vaiolo delle scimmie” (gli ultimi dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, alla data di sabato indicavano 92 casi confermati in paesi dove la malattia non è endemica e 28 sospetti), ed ora si registra un nuovo caso anche in Toscana, arriva il via libera dalla Food and Drug Administration alla formulazione endovenosa di un farmaco usato per combattere il vaiolo, che potrebbe risultare decisivo anche nella lotta al vaiolo delle scimmie. L’azienda che lo produce, la SIGA Technologies, con sede a New York City, ha dichiarato che la formulazione endovenosa del TPOXX – questo il nome del farmaco – è particolarmente importante per coloro che non si trovano nelle condizioni di deglutire la versione orale.(LEGGI QUI)

TRANSIZIONE ECOLOGICA

 

L’esistenza di oltre 500 specie animali rimane incerta

Perso o estinto? Uno studio internazionale fornisce la prima valutazione globale di tutte le specie di vertebrati terrestri che non sono state dichiarate estinte e identifica più di 500 specie considerate “perse”, quelle che non sono state viste da nessuno in più di 50 anni. I ricercatori Simon Fraser University in Canada, hanno esaminato le informazioni su 32.802 specie della Lista rossa delle specie minacciate dell’Unione internazionale per la conservazione della natura (Lista rossa IUCN) e hanno identificato 562 specie perdute. Le loro scoperte appaiono sulla rivista Animal Conservation.

Sviluppato super grano per terreni salati

Questo slideshow richiede JavaScript.

I ricercatori dell’Università di Göteborg, Svezia, hanno sviluppato diverse nuove varietà di grano che tollerano terreni con concentrazioni di sale più elevate. Gli studiosi hanno basato il loro lavoro su di una varietà del Bangladesh, che presenta naturalmente una certa tolleranza al sale nel suolo e hanno ottenuto un grano che germina quasi il doppio della varietà originale. La ricerca apre importanti scenari per la coltivazione in terreni ad elevata salinità, che stanno diventando sempre più comuni a causa anche di improprie tecniche di irrigazione. Mutando i semi di grano della varietà del Bangladesh, i ricercatori dell’Università di Göteborg sono stati in grado di sviluppare circa 2.000 linee di grano.

 

Pomodori modificati per produrre vitamina D

I pomodori possono essere geneticamente modificati per produrre più provitamina D3 – un precursore della vitamina D3 -, secondo uno studio pubblicato su “Nature Plants”. Questi pomodori modificati potrebbero rappresentare una nuova fonte alimentare di vitamina D3, con potenziali implicazioni per la salute pubblica. La carenza di vitamina D è un grave problema sanitario globale che colpisce circa un miliardo di persone in tutto il mondo e può aumentare il rischio di sviluppare malattie come il cancro, il morbo di Parkinson e la demenza. 

 

SCIENZA E RICERCA

 

Scienza: spazio, Via Lattea ribolle come le bollicine dello spumante

Un gruppo internazionale di astronomi, guidato da Juan Diego Soler dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF), ha trovato l’impronta di bolle prodotte dall’esplosione di stelle di grande massa nella struttura del gas che pervade la Via Lattea, nostra galassia. La scoperta è stata ottenuta applicando tecniche di intelligenza artificiale ai dati della campagna osservativa HI4PI, che fornisce la mappa ad oggi più dettagliata della distribuzione dell’idrogeno atomico nella Via Lattea. Gli scienziati hanno analizzato la struttura filamentosa dell’emissione dell’idrogeno atomico, trovando che essa conserva una “registrazione” dei processi dinamici indotti da antiche esplosioni di supernova e dalla rotazione della Galassia.

Se c’è vita nello spazio è su sistemi come quello di Tatooine

I sistemi planetari intorno a stelle binarie sono ottimi candidati come possibili case per la vita aliena e quasi la metà delle stelle della dimensione del Sole sono in sistemi binari. È quanto rivela una ricerca condotta dagli astronomi dell’Università di Copenhagen. I risultati del progetto, che vede anche la partecipazione di astronomi provenienti da Taiwan e Stati Uniti d’America, sono stati pubblicati sulla rivista Nature. Ciò mette in evidenza nuovi obiettivi nella ricerca di forme di vita extraterrestri.

Con i frattali si può leggere il DNA

E’ possibile leggere la complessità dell doppia elica del DNA grazie a un modello a frattali. A riuscirci un gruppo di ricercatori del Consiglio Nazionale delle Ricerche che ha pubblicato su International Journal of Neural Systems i risultati delle sue ricerche.  Il DNA umano è complesso: oltre 20.000 geni e 3 miliardi di coppie di basi nucleotidiche. Ma questi numeri rappresentano solo in parte l’eterogeneità presente nei nostri geni: infatti, gran parte delle sequenze del nostro DNA non codificano e sembrano ripetersi in maniera casuale all’interno del genoma.

 

SCIENZA; MEDICINA E SANITA

Labbro leporino, la malformazione della figlia di Gianluca Vacchi

Palatoschisi. Altrimenti detto labbro leporino. E’ questo il nome della malformazione con cui è nata due anni fa Blu Jerusalema, la figlia di Sharon Fonseca e Gianluca Vacchi. “Quando me lo hanno detto stavo per perdere i sensi”, ha raccontato Vacchi in una commovente intervista a Domenica In. Il labbro leporino è la più comune anomalia congenita del cranio e del volto e che, oggi, si può per fortuna curare. “La labiopalatoschisi è una malformazione congenita caratterizzata dalla presenza di una schisi, ovvero l’interruzione dei tessuti della faccia e della cavità orale (naso, labbra, gengive, palato) dovuta alla loro mancata fusione”, spiegano gli specialisti dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma. (LEGGI QUI)

I poeti avevano ragione: le emozioni partono dal cuore

Le emozioni nascono nel cuore, e non nel cervello, dicevano i poeti. Ora la ricerca scientifica conferma le fondamenta di questo topos letterario. Uno studio dei bioingegneri dell’Università di Pisa in collaborazione con l’Università di Padova e l’University of California Irvine e pubblicato sulla rivista “Proceedings of the National Academy of Science of the USA” analizza il meccanismo che ci porta a provare una specifica emozione a fronte di determinati stimoli e trova nel cuore la radice delle emozioni. I poeti avevano ragione, le emozioni nascono nel cuore

https://pixabay.com/it/?utm_source=link-attribution&utm_medium=referral&utm_campaign=image&utm_content=6392474″>Pixabay

Formazione farmacisti ospedalieri carente in relazioni

Solo il 10 per cento della formazione rivolta ai farmacisti ospedalieri è dedicato alla comunicazione e alla relazioni. Lo indica un sondaggio realizzato da H-FAM, i cui risultati hanno ispirato la nuova edizione di HackeRare, l’hackaton sulle malattie rare realizzato da CSL Behring con il contributo scientifico-culturale della SIFO (Società Italiana di Farmacia Ospedaliera). Infatti, quest’anno al centro dell’iniziativa ci sono proprio le parole e le relazione. I lavori, della durata di una settimana, si svolgeranno online e la sfida su cui si confronteranno i farmacisti ospedalieri, con il supporto di designer e dei mentor SIFO. (LEGGI QUI)

 

VAIOLO DELLE SCIMMIE

Genetica svela legame con ceppo del 2018

I primi dati sul genoma del virus responsabile dell’epidemia di vaiolo delle scimmie rivelerebbe un legame con un ceppo del 2018, secondo quanto riportato da “New Scientist”. I dati sono stati pubblicati online da un team di ricerca in Portogallo. La sequenza del DNA mostra che il virus è del tipo mite dell’Africa occidentale e strettamente correlato ai virus del vaiolo delle scimmie rilevati nel Regno Unito, a Singapore e in Israele nel 2018 e nel 2019. Ciò che non è ancora chiaro è se questo virus abbia delle differenze che lo rendano più trasmissibile negli esseri umani, il che spiegherebbe perché l’attuale focolaio è così diffuso e di gran lunga il più grande visto al di fuori dell’Africa centrale e occidentale, dove il virus si diffonde nelle scimmie.

Vaiolo delle scimmie; possibile contagiosità fino a 4 settimane

I pazienti di vaiolo delle scimmie potrebbero trasmettere la malattia fino a quattro settimane dopo la comparsa dei sintomi, secondo quanto dichiarato da due esperti al “DailyMail”. Il dottor Amesh Adalja, studioso di malattie infettive presso la John Hopkins University, USA ha spiegato nella sua intervista che possono essere necessarie fino a quattro settimane perché non si sia più contagiosi questo perchè: “possono essere necessarie alcune settimane prima che le lesioni cutanee causate dal virus scompaiano. E le persone sono contagiose fino a quando le loro lesioni cutanee attive non sono scomparse”. (LEGGI QUI)

FDA approva nuovo farmaco

La Food and Drug Administration, l’ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici, ha approvato una nuova versione di un farmaco utilizzato per il trattamento del vaiolo e che potrebbe essere utilizzato anche per combattere il vaiolo delle scimmie.

 

COVID E VACCINI

Quasi svelato il meccanismo dietro misteriosi sintomi della malattia

Nei pazienti con Covid-19 grave è stata spesso osservata una coagulazione del sangue disturbata. Ora, i ricercatori dell’Università di Linköping (LiU), in Svezia, hanno scoperto che il sistema immunitario del corpo può influenzare la proteina spike sulla superficie del virus SARS-CoV-2, portando alla produzione di una proteina spike mal ripiegata chiamata amiloide. La scoperta di una possibile connessione tra la produzione di amiloide danneggiata e i sintomi del Covid-19 è stata pubblicata sul Journal of American Chemical Society.

La genetica ha decretato chi ha retto meglio lo stress da pandemia

La pandemia di Covid-19 ha colpito tutti direttamente o meno, sia dal punto di vista fisico che psicologico. Ma alcuni hanno indubbiamente retto meglio il colpo di altri. Un nuovo studio dell’Università di Groningen, nei Paesi Bassi, rileva che alcuni individui hanno resistito allo stress della pandemia meglio di altri, in parte a causa della loro genetica. Lo studio, pubblicato PLOS Genetics, ricorda che il modo in cui una persona percepisce la propria qualità di vita dipende da una combinazione di fattori che includono i geni che hanno ereditato dai genitori e dal loro ambiente: un mix di natura e educazione.

 

SCIENZA; TECNOLOGIA; MEDIA E SOCIETA’

Allo studio metodo per liberarsi da dipendenza smartphone

Liberarsi dalla dipendenza dallo smartphone con un metodo basato su stimoli e incoraggiamento, modifiche del comportamento ma anche interventi alle impostazioni del telefono. È quello messo a punto dal team di ricercatori dell’Università McGill, in Canada. Sempre più persone tendono a passare molto più tempo sullo smartphone di quanto vorrebbero e avere problemi a smettere. I ricercatori della McGill University potrebbero aver trovato una soluzione basata che può aiutare a frenare la dipendenza da smartphone.

Creati soft robot con guida autonoma

Soft robot in grado di navigare ambienti complessi, come labirinti, senza input da esseri umani o da software informatici sono stati sviluppati dai ricercatori della North Carolina State University e l’University of Pennsylvania. Lo studio è stato pubblicato sui Proceedings of the National Academy of Sciences. “Questi soft robot dimostrano un concetto chiamato ‘intelligenza fisica,’ significa che la progettazione strutturale e materiali intelligenti sono ciò che permettono al robot di muoversi in differenti situazioni, al contrario dell’intelligenza computazionale”, ha detto Jie Yin, autore corrispondente e professore associato di ingegneria meccanica e aerospaziale presso la NC State.

 

ANIMALI

Le salamandre di lanciano dagli alberi come con il paracadute

Alcune salamandre, che vivono sugli alberi più alti del mondo e saltano giù quando vengono disturbate, si basano su posizioni molto simili a quelle del paracadutismo degli esseri umani per aiutare a rallentare e controllare la loro caduta. A realizzare lo studio, pubblicato sulla rivista Current Biology, sono stati i ricercatori della University of South Florida. “Anche se centinaia di specie di pletodontidi (Plethodontidae) sono noti per salire sugli alberi, il loro comportamento aereo in discesa non era mai stato descritto”, ha detto Christian Brown, dottorando presso l’University of South Florida e autore principale dello studio. 

 

MOBILITA’

Germania, giudice sospende vendita di auto connesse Ford

Un tribunale tedesco ha imposto un divieto di vendita e produzione a livello nazionale sulle auto Ford in grado di stabilire una connessione a Internet, nell’ambito di una causa intentata per violazione di brevetti relativi alla tecnologia wireless. Il verdetto del tribunale regionale di Monaco non è conclusivo e può ancora essere impugnato.

Geely e Farasis verso secondo impianto di batterie in Cina

La casa automobilistica Geely e la società di batterie Farasis hanno iniziato a costruire una nuova fabbrica in Cina come parte della loro joint venture dedicata al settore batterie. Il nuovo impianto di produzione avrà inizialmente una capacità annua di 12 gigawattora. La capacità finale dovrebbe arrivare fino a 30 Gigawattora. 

Commissione UE adotta piano per le emergenze nei trasporti

La Commissione UE ha adottato oggi un piano per le emergenze nel settore dei trasporti per rafforzare la resilienza della mobilità dell’UE in tempi di crisi. Questo piano trae insegnamenti dalla pandemia di COVID-19 e tiene anche conto delle sfide che il settore dei trasporti dell’UE ha dovuto affrontare dall’inizio dell’aggressione militare russa contro l’Ucraina. Queste due crisi hanno gravemente colpito il trasporto di merci e persone, ma la resilienza di questo settore e il miglioramento del coordinamento tra gli Stati membri hanno consentito all’UE di affrontare queste sfide. 

IEA presenta nuovo rapporto su veicoli elettrici

Le vendite di auto elettriche sono cresciute nel 2021 e sono rimaste forti finora nel 2022, ma garantire una crescita futura richiederà maggiori sforzi per diversificare la produzione di batterie e le forniture di minerali critici per ridurre i rischi di colli di bottiglia e relativi aumenti dei prezzi, secondo l’Agenzia internazionale per l’energia (IEA). Secondo l’ultima edizione dell’annuale Global Electric Vehicle Outlook, le vendite di auto elettriche (comprese le ibride completamente elettriche e ibride plug-in) sono raddoppiate nel 2021, raggiungendo il nuovo record di 6,6 milioni. 

Volkswagen rafforza produzione veicoli elettrici

Volkswagen sta ampliando la sua rete di produzione globale di veicoli elettrici con l’avvio di produzione della ID.4 elettrica a Emden. Emden è ora il secondo sito per i veicoli elettrici in Germania dopo Zwickau e si aggiunge agli stabilimenti cinesi di Anting e Foshan. Anche Chattanooga, USA, e Hannover, Germania, inizieranno la produzione quest’anno. Di conseguenza, nel 2022 la Volkswagen sta creando le condizioni per costruire in futuro 1,2 milioni di veicoli elettrici basati sulla piattaforma modulare MEB nei suoi stabilimenti in Europa, Stati Uniti d’America e Cina. 

Commissione UE lancia consultazione su idrogeno

Nell’ambito del piano REPowerEU per l’eliminazione graduale dei combustibili fossili russi, la Commissione UE ha avviato una consultazione pubblica su due atti delegati che chiariranno le norme dell’UE applicabili all’idrogeno (H2) da fonti rinnovabili ai sensi della direttiva 2018 sulle energie rinnovabili.

BMW verso riduzione da dipendenza dal gas

BMW sta valutando nuovi investimenti nell’energia solare, geotermica e nell’idrogeno (H2) per ridurre la sua dipendenza dal gas naturale, ha dichiarato alla “Reuters” il capo della produzione della casa automobilistica, Milan Nedeljkovic. La casa automobilistica, che ha fatto affidamento sul gas naturale per il 54 per cento del suo consumo energetico nel 2021, sta esaminando dove installare nuovi pannelli solari e sta sviluppando piani con le autorità locali per trasportare idrogeno al suo stabilimento di Lipsia, in Germania.

India, Sona BLW punta sull’elettrico

Il produttore indiano di componenti per auto Sona BLW Precision Forgings prevede che due terzi dei suoi ricavi proverranno dai componenti dei veicoli elettrici (EV) nei prossimi anni. 

Northgate Vehicle Hire punta su furgoni elettrici

La società britannica di autonoleggio Northgate Vehicle Hire ha ordinato 350 furgoni elettrici eVito da Mercedes-Benz. Il totale di 350 unità sarà immesso nelle flotte dell’azienda nel corso di quest’anno. Il Mercedes-Benz eVito sarà utilizzato con la batteria più grande che è stata presentata a dicembre 2021.

Cile verso modello di azienda statale per il litio

Il governo cileno, che si è impegnato a fondare un’azienda statale per il litio, spera di avere un modello per l’azienda stessa entro la fine dell’anno, ha detto il ministro delle miniere Marcela Hernando al quotidiano locale “La Tercera”. La Hernando ha detto che si sta formando un gruppo specializzato per definire il miglior modo per far funzionare l’azienda. 

Mahindra valuta nuove partnership per le elettriche

L’indiana Mahindra and Mahindra valuterà l’implementazione di nuove partnership con altre società per potenziare il proprio portafoglio dedicato ai veicoli elettrici (EV), ha detto alla “Reuters” il suo amministratore delegato. 

GoTo cerca approvazione per nuova emissione azionaria

Una delle più grandi aziende indonesiane PT GoTo Gojek Tokopedia Tbk, che si occupa anche del settore ride-hailing, intende emettere un importo massimo di 118,44 miliardi di azioni per un valore di circa il 10 per cento del suo capitale totale attraverso un collocamento privato.(30Science.com)

X