12 Maggio 2022: le immagini e le notizie di oggi

12 Mag, 2022
In evidenza | News | Notiziario

(30Science.com) – Roma, 12 mag. – Le immagini e le notizie di oggi.

IMMAGINI

Questo slideshow richiede JavaScript.

IN EVIDENZA

Ecco la foto del buco nero al centro della nostra Via Lattea

Il buco nero SGR*1 al centro della Via Lattea nella costellazione del Sagittario. Credit: Collaborazione EHT Event Horizon Telescope

L’attesissima immagine mostra finalmente l’oggetto massiccio che si cela al centro della nostra galassia. Già in passato gli scienziati avevano scoperto stelle che si muovevano intorno a un corpo invisibile, compatto e molto massiccio al centro della Via Lattea. Quelle osservazioni suggerivano che l’oggetto in questione, chiamato Sagittarius A* (Sgr A*), fosse un buco nero, e l’immagine resa pubblica oggi fornisce la prima prova visiva diretta a sostegno di questa ipotesi. Anche se non possiamo vedere il buco nero stesso, perché non emette luce, il gas che brilla attorno ad esso possiede un aspetto distintivo: una regione centrale scura (chiamata “ombra” del buco nero) circondata da una struttura brillante a forma di anello. (CLICCA QUI)

SCIENZA E GUERRA

Dal Covid alla poliomielite, così la guerra scatena le epidemie

di Valentina Arcovio (CLICCA QUI)

Pescapè, intelligenza artificiale essenziale nella guerra in Ucraina

La guerra in Ucraina ha visto l’uso sul campo di armi più che rudimentali come le bottiglie molotov, o vecchi fucili oramai datati: tutto torna utile alla bisogna quando ci si trova in situazioni come quelle degli ultimi mesi. Ma è anche innegabile che il conflitto abbia messo alla prova alcune delle più avanzate tecnologie in campo militare sviluppate fino ad oggi, trasformando lo scontro con la Russia in un enorme, quanto terrificante, laboratorio bellico a cielo aperto. In particolare ha visto un ruolo sempre più predominante l’intelligenza artificiale (AI) e le sue applicazioni. Per orientarci in questo scenario complesso, abbiamo chiesto l’aiuto di Antonio Pescapè, professore di sistemi di elaborazione delle informazioni dell’Università degli Studi di Napoli Federico II. (CLICCA QUI)

TRANSIZIONE ECOLOGICA

La nuova linea di grano che cresce in campo. Il grano a destra ha le spighette fiorite in più evidenziate artificialmente in rosa per mostrare la loro estensione.
CREDITO
Università di Adelaide

Creata una nuova varietà di grano iperproteica

È stato scoperto un driver genetico capace di migliorare la resa del grano, sia in quantità che in qualità, e di portare ad un aumento del contenuto proteico fino al 25 per cento. A realizzare la scoperta sono stati i ricercatori dell’Università di Adelaide, in Australia, e del John Innes Center, del Regno Unito. I risultati del team sono stati pubblicati sulla rivista Science Advances. “Si sa poco del meccanismo alla base della resa e del contenuto proteico nella produzione di grano”, ha affermato Scott Boden dell’Università di Adelaide, School of Agriculture, Food and Wine, che ha guidato la ricerca.

CREDITO Paolo Bombelli

Batteria ad alghe fa girare un computer per 1 anno

Una specie diffusa di alghe blu-verdi è stata utilizzata per alimentare un microprocessore ininterrottamente per un anno utilizzando nient’altro che luce ambientale e acqua. Lo studio, realizzato dai ricercatori dell’Università di Cambridge nel Regno Unito, è stato pubblicato sulla rivista Energy & Environmental Science. Il loro sistema ha il potenziale di divenire un nuovo metodo affidabile e rinnovabile per alimentare piccoli dispositivi. Il sistema, di dimensioni paragonabili a una batteria AA, contiene un tipo di alga non tossica chiamata Synechocystis che raccoglie naturalmente energia dal sole attraverso la fotosintesi. 

SCIENZA E RICERCA

Far crescere piante sulla Luna più complicato del previsto

Questo slideshow richiede JavaScript.

Esperimenti per studiare la fattibilità della coltivazione di piante sulla Luna hanno permesso di scoprire che l’Arabetta comune, la pianta utilizzata negli esperimenti, cresce più lentamente e mostra maggiori segni di stress quando viene coltivata in campioni di suolo lunare raccolti durante le missioni Apollo che nella cenere vulcanica dalla Terra.

Nuovo modello spiega come storni regolano velocità negli stormi

Uno stormo di storni. E’ quasi uno scioglilingua il cui significato ben si spiega in alcuni periodi dell’anno, quando, soffermandosi con il naso all’insù, possiamo osservare tanti, unici, grandi corpi neri volteggiare in discese e risalite mozzafiato nel cielo, disegnando spettacolari coreografie. 

Italia fondamentale per la foto del buco nero

C’è un pezzo importante d’Italia nella prima foto del buco nero che si trova al centro della nostra Galassia. Per riuscire nell’impresa è stato infatti fondamentale il contributo di ALMA, l’Atacama Large Millimeter/submillimeter Array, il più potente radiotelescopio esistente, che dal deserto di Atacama, in Cile, scruta il cosmo in banda radio a lunghezze d’onda millimetriche e submillimetriche. (CLICCA QUI)

 

SCIENZA; MEDICINA E SANITA

Prosopagnosia, guardare i volti delle persone e non riconoscerle: ecco cos’è la malattia di cui soffrono Brad Pitt ed Enrica Bonaccorti 

(CLICCA QUI)

Sviluppato atlante dell’espressione genica

In un articolo che verrà pubblicato su “Science” venerdì 13 maggio, il Tabula Sapiens Consortium, un team di oltre 160 esperti guidati da scienziati del Chan Zuckerberg Biohub (CZ Biohub), USA, ha presentato un enorme atlante digitale che mappa l’espressione genica in quasi 500.000 cellule di 24 tessuti e organi, inclusi polmoni, pelle, cuore e sangue. L’atlante cellulare di Tabula Sapiens è il più grande atlante di questo genere a includere più tessuti degli stessi donatori umani e il primo a includere immagini istologiche dei tessuti e a incorporare dettagli delle comunità microbiche che vivono accanto alle cellule umane che compongono i vari compartimenti dell’intestino. “La qualità e l’ampiezza di questi dati non hanno eguali”, ha affermato l’autore senior Stephen Quake, D.Phil., Lee Otterson Professor of Bioengineering e professore di fisica applicata alla Stanford University, USA.

Novelli, da atlante RNA nuove informazioni su enciclopedia vita

“Insieme alla mappatura completa del DNA, poter disporre di un atlante dell’RNA, non solo per tessuto specifico, ma per singole cellule, ci consentirà di ottenere ulteriori informazioni su quanto è contenuto nella straordinaria enciclopedia delle molecole della vita”. Lo ha spiegato all’AGI Giuseppe Novelli, genetista dell’Università Tor Vergata di Roma, commentando l’annuncio sulla rivista Science della realizzazione della prima mappa dell’Rna. “Meno del 10 per cento del DNA umano è trascritto in RNA e, a sua volta, solo una porzione di esso (circa il 5 per cento) – spiega Novelli – viene tradotto in proteine”. 

Un italiano su 2 usa ausili, oltre il 75% li compra di tasca propria

Secondo l’indagine rATA, gli occhiali sono gli ausili più utilizzati  (CLICCA QUI)

Aiop, settore privato escluso da riforme del PNRR

La collaborazione pubblico-privato, tanto fondamentale per gestire le fasi più critiche dell’emergenza Covid, è tra le grandi assenti nel piano di interventi del PNRR relativo alle reti di prossimità, strutture e telemedicina per l’assistenza sanitaria territoriale. Assenza, questa, che unita ad altre criticità potrebbe rendere le riforme irrealizzabili o insostenibili sul lungo periodo. 

Più di 1 paziente con fibromialgia su 2 ha problemi a lavoro

Il 53 per cento dei pazienti affetti da fibromialgia ha problemi significativi sul lavoro. Questo è uno dei dati emersi da una ricerca, presentata oggi a Roma durante il sesto convegno nazionale del Comitato Fibromialgici Uniti (CFU). Il lavoro ha stimolato la nascita dell’Osservatorio Salute e Benessere sul Luogo di Lavoro. L’occasione è la Giornata Mondiale della malattia, identificata con un fiocco viola. 

Dai calcoli renali all’artrite, i 20 dolori peggiori per un essere umano

Tra le condizioni che provocano più dolori, il Servizio Sanitario Nazionale britannico include l’endometriosi, l’artrite, e molte altre (CLICCA QUI)

 

COVID

Stress in pandemia legato ai geni

Una nuova ricerca dello studioso Lude Franke e dei suoi colleghi dell’Università di Groningen, Paesi Bassi, rileva che alcuni individui hanno resistito allo stress della pandemia meglio di altri, in parte a causa della loro genetica. Il nuovo studio sarà pubblicato il 12 maggio sulla rivista “PLOS Genetics”.

Long-COVID; steroidi possono ridurre il rischio di morte

Un team di ricerca ha scoperto che tra i pazienti ricoverati in ospedale per Covid-19 e apparentemente guariti, può aversi una grave infiammazione sistemica che può portare alla morte entro un anno. Gli stessi ricercatori hanno scoperto che l’uso di steroidi può considerevolmente ridurre tale rischio. Usualmente l’infiammazione è una parte naturale della risposta immunitaria del corpo, che si è evoluta per combattere le infezioni.

Studio italiano scopre tana del virus, nuovo bersaglio farmacologico

All’Istituto Telethon di genetica e medicina (Tigem) di Pozzuoli il gruppo di ricerca guidato da Antonella De Matteis ha fatto luce su come SARS-CoV2 si replica all’interno delle nostre cellule, suggerendo anche un nuovo potenziale bersaglio farmacologico per nuovi farmaci anti-COVID-19. Lo studio ha meritato le pagine di Nature* ed è frutto della lunga e solida esperienza del Tigem sul traffico di membrane, l’insieme dei meccanismi di trasporto da e verso le cellule, che risulta compromesso in diverse malattie genetiche rare.

SCIENZA; TECNOLOGIA; MEDIA E SOCIETA’

Sui giornali 1 topic su 3 nel 2021 riguarda la pandemia

Sui quotidiani italiani, nel 2021, un topic (argomento) su tre riguarda la pandemia: il segnale di un tema di per sé preminente. Questo è uno dei dati emersi dal secondo rapporto del Progetto Technoscientific Issues in the Public Sphere (TIPS) condotto dall’Unità di Ricerca PaSTIS del Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Sociale dell’Università degli Studi di Padova. Secondo il report, la comunicazione pubblica della tecnoscienza, cioè scienza e tecnologia considerati nel loro insieme, è risultata fortemente modificata dalla pandemia.

MOBILITA’

ACEA chiede a Parlamento europeo sistema per prezzo emissioni

In vista della votazione della prossima settimana da parte della commissione per l’ambiente del Parlamento europeo sull’ETS (sistema di scambio di emissioni) dell’UE, l’Associazione europea dei produttori di automobili (ACEA) chiede ai parlamentari di sostenere l’istituzione di un solido sistema di tariffazione del carbonio che includa il trasporto su strada. “Il sistema di scambio di emissioni per gli edifici e il trasporto su strada (ETS2) proposto nel pacchetto sul clima ‘Fit for 55’ è uno strumento politico chiave – sostiene l’ACEA – per la decarbonizzazione del trasporto su strada. Senza di esso, gli sforzi complessivi per ridurre rapidamente le emissioni, soprattutto nel settore del trasporto merci su strada, non possono essere efficaci.” 

Enea, al via progetto UE per sviluppo filiera batterie

Dar vita a una filiera industriale europea delle batterie per sviluppare tecnologie di accumulo più sicure, durevoli ed economiche a supporto della mobilità elettrica e di una minore dipendenza, in particolare dalla Cina. È il principale obiettivo del progetto European Battery Innovation (EuBatIn) che prevede il coinvolgimento dei principali operatori del settore e delle istituzioni di 12 Paesi e un finanziamento di 2,9 miliardi di euro nell’ambito del secondo importante progetto di comune interesse europeo (IPCEI, Important Project of Common European Interest). 

Subaru verso primo impianto per elettriche

Subaru Corp mira a costruire una fabbrica dedicata ai veicoli elettrici (EV) in Giappone alla fine degli anni 2020, ha affermato giovedì, come parte di un piano da 1,8 miliardi di euro per rispondere a crescente domanda di auto a batteria nel mercato nordamericano.

Dana fornirà azionamenti per veicoli elettrici Lion Electric

Il produttore canadese di veicoli commerciali elettrici Lion Electric ha firmato un accordo a lungo termine con Dana Incorporated per la fornitura di sistemi di azionamento elettrici per i suoi scuolabus e camion per carichi medi e pesanti. Ciò copre la fornitura di sistemi di azionamento elettrici, inclusi inverter e controlli, nonché assali e alberi di trasmissione per tutte le piattaforme Lion Electric

UE, primo sì a divieto motori a combustione dal 2035

La commissione per l’ambiente del Parlamento europeo ha votato a favore della proposta di divieto de facto della Commissione europea sui motori a combustione interna dal 2035 per le nuove autovetture e veicoli commerciali leggeri nell’Unione europea come parte del pacchetto climatico “Fit for 55”. 

Veicoli elettrici; UE autorizza l’acquisizione di VSEA da Valeo

La Commissione Europea ha approvato ai sensi del Regolamento UE sulle concentrazioni l’acquisizione di Valeo Siemens eAutomotive GmbH (“VSEA”), con sede in Germania, da parte di Valeo SE (“Valeo”)

Cabify mira a mettere in campo 1.400 veicoli elettrici in Spagna

La società spagnola di trasporto passeggeri Cabify riceverà un prestito di 40 milioni di euro dalla Banca europea per gli investimenti (BEI) per il suo progetto di decarbonizzazione dei suoi servizi. 

Farasis presenta batteria “Ultra High Power”

Farasis Energy sta espandendo la sua quarta generazione di batterie per veicoli elettrici con una variante chiamata “Ultra High Power”, che, secondo il produttore, raggiunge un tempo di ricarica rapido inferiore a 15 minuti, pur mantenendo un’elevata densità di energia di 300 Wattora per chilogrammo. 

Micromobilità; Neuron raccoglie 43 milioni di dollari

La società di micromobilità, Neuron Mobility ha annunciato di aver raccolto con successo 43,5 milioni di dollari in un round di investimento di serie B, portando il suo capitale totale a 77,7 milioni di dollari. 

Xcharge presenta nuovi caricatori per ricarica rapida

Il produttore cinese di infrastrutture di ricarica Xcharge ha presentato la sua ultima linea di caricatori a ricarica rapida, denominata “Net Zero”, che sarà lanciata anche in Europa. La soluzione di ricarica rapida offre fino a 210 kilowatt di potenza per la ricarica parallela di un massimo di due auto elettriche ed è dotata di batterie BYD 

Cina, Didi in attesa delle autorità per tornare alla normalità

Il colosso cinese del ride-hailing Didi Global potrà riprendere le proprie normali operazioni solo dopo che le autorità cinesi avranno completato una revisione della sicurezza informatica dell’azienda, ha affermato la società stessa giovedì in un deposito segnalato dalla “Reuters”.

Sistemi di assistenza alla guida non passano test di collisione

sistemi di guida assistita installati in veicoli Tesla Inc, Hyundai Motor Co e Subaru Corp non sono riusciti a evitare una collisione frontale nei test condotti dalla American Automobile Association (AAA). L’AAA ha affermato che i test dimostrano come gli attuali sistemi di guida assistita e di frenata automatizzata non siano in grado di fornire servizi di piena guida autonoma, imponendo quindi ai conducenti di mantenere sempre il controllo dei veicoli.(30Science.com)

X