Le immagini e le notizie del 22 Aprile 2022

22 Apr, 2022
In evidenza | News | Notiziario

(30Science.com) – Roma, 22 apr. – Le immagini e le notizie di oggi.

IMMAGINI

Questo slideshow richiede JavaScript.

IN EVIDENZA

Il rover Perseverance Mars della NASA ha catturato questa sequenza di immagini che mostrano Phobos, una delle due lune di Marte, che eclissa il Sole . ( Space.com | 5 min di lettura )
Guarda altre fantastiche immagini scientifiche , selezionate dal team fotografico di Nature . (NASA/JPL-Caltech/ASU/MSSS/ SSI)

 

 SCIENZA E GUERRA

 

Ventre, programma DIANA Nato occasione per l’Europa

“II programma DIANA della Nato è una occasione che l’Europa non deve perdere”. A parlare è Giorgio Ventre, ordinario di sistemi di elaborazione delle informazioni presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II, intervistato dall’AGI sul programma recentemente lanciato dall’Alleanza atlantica per l’aggiornamento tecnologico. “L’Europa soffre di gravi ritardi nel settore delle tecnologie avanzate – ha proseguito Ventre – non solo nei confronti degli avversari della Nato come la Cina, ma anche degli stessi Stati Uniti. Ritardi che si traducono in pericolose dipendenze. E’ quindi essenziale cogliere le occasioni che deriveranno dal programma DIANA per fare un passo in avanti sia dal punto di vista delle applicazioni militari, ma anche di quelle civili.”

I cani aiutano a guarire le ferite della guerra

CREDITO iStock-1319461315

I veterani si sentono meglio se possono godere della compagnia di un cane. Il disturbo da stress post-traumatico è una condizione che spesso colpisce i veterani per il resto della loro vita. Finora non c’erano prove scientifiche che i cani guida potessero avere un effetto positivo sullo stato mentale dei veterani. La ricercatrice dell’Università di Utrecht in Olanda, Emmy van Houtert ha studiato l’influenza dei cani guida sui sintomi del disturbo da stress post-traumatico. Poi, ha anche esaminato l’effetto del lavoro di servizio sui cani. I cani guida sembrano cambiare in meglio la vita delle persone con disturbo da stress post-traumatico mentre i cani stessi non sembrano subire alcuno stress dal loro lavoro.

 

 

OSSERVATORIO TRANSIZIONE ECOLOGICA

I mari islandesi si stanno ritirando

C’è un villaggio di pescatori in Islanda, chiamato Höfn, che potrebbe subire drastiche conseguenze a causa della riduzione del livello dell’acqua provocato dai cambiamenti climatici. A descrivere i pericoli di questa piccola realtà un approfondimento su CNN, in cui si riportano le sfide che il villaggio di Höfn dovrà affrontare nel prossimo futuro a causa del cambiamento climatico. Le lagune marine che circondano il villaggio, spiegano gli esperti, stanno diventando meno profonde e sempre più difficili da navigare, riducendo le possibilità per i pescatori islandesi.

Scienza: Esa, 2021 in Europa estate più calda

L’Europa ha vissuto la sua estate più calda mai registrata nel 2021, accompagnata da gravi inondazioni nell’Europa occidentale e condizioni di siccità nel Mediterraneo. Questi sono solo alcuni dei risultati chiave del rapporto sullo stato del clima europeo del Servizio per i cambiamenti climatici di Copernicus, pubblicato oggi. Il rapporto approfondito fornisce approfondimenti chiave e un’analisi completa delle condizioni climatiche nel 2021, con particolare attenzione all’Europa e all’Artico. Il Servizio Copernicus sui cambiamenti climatici, implementato dal Centro europeo per le previsioni meteorologiche a medio raggio (ECMWF) per conto della Commissione europea, ha pubblicato oggi la sua quinta edizione del rapporto in occasione della Giornata della Terra.

 GB, sviluppato nuovo metodo per individuare le emissioni di CO2

Un gruppo di scienziati ha dimostrato che le misurazioni continue dell’ossigeno potenziale atmosferico (APO) – un tracciante che tiene conto dell’ossigeno nell’atmosfera, compreso quello legato all’anidride carbonica – potrebbero essere utilizzate per misurare le emissioni di anidride carbonica dei combustibili fossili (ffCO2). I risultati, pubblicati su “Science Advances” suggeriscono che una rete di sensori che fornisca misurazioni continue dell’APO potrebbe potenzialmente fornire dati altamente accurati su scala regionale sulle emissioni di ffCO2 quasi in tempo reale, un’impresa che in precedenza non era stata possibile.

Conferma obiettivi climatici di Volkswagen

La Science Based Targets initiative (SBTi), una collaborazione tra CDP, il Global Compact delle Nazioni Unite, il World Resources Institute e il World Wide Fund for Nature, ha condotto un’analisi scientifica e aggiornato i target di riduzione delle emissioni del Gruppo Volkswagen nell’ambito della produzione. Il target del Gruppo, avallato dalla SBTi, passa quindi da “inferiore a 2 gradi” di riscaldamento globale a “1,5 gradi” per le emissioni relative allo scope 1 (operazioni interne) e allo scope 2 (approvvigionamento energetico).

USA, ecco le conseguenze della mobilità su ineguaglianza ambientale

Secondo uno studio di Noli Brazil dell’ University of California – Davis, recentemente pubblicato su “PNAS”, le persone che abitano in quartieri particolarmente poveri e abitati dalle minoranze negli USA, non solo soffrono di più alti livelli di inquinamento nei propri quartieri ma si spostano usualmente verso quartieri più inquinati rispetto ai quartieri verso i quali si spostano i cittadini bianchi ed agiati. 

 

 

SCIENZA E RICERCA

Spazio, Esa lancia allarme detriti, in orbita più di 1 mln di oggetti

Sulla base dei modelli dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA), il  numero reale di oggetti di dimensioni superiori a 1 cm  è probabilmente superiore a un milione. Mentre sono più di 30.000 frammenti di detriti spaziali sono stati registrati e vengono regolarmente monitorati dalle reti di sorveglianza spaziale. Sono questi i dati, pubblicati nel rapporto elaborato dallo Space Debris Office dell’ESA. “Oggi – sono i punti salienti del rapporto –  vengono lanciati più satelliti che mai. Ciò è dovuto al numero e alla scala crescenti di costellazioni di satelliti commerciali nell’orbita terrestre bassa.

Scienza: LHC torna in azione

Alle 12:16 è stato riavviato il Large Hadron Collider del CERN e due fasci di protoni hanno percorso, all’energia di iniezione di 450 miliardi di elettronvolt (450 GeV), in direzioni opposte, un primo intero giro dell’anello, lungo 27 chilometri, del più grande e potente acceleratore al mondo. LHC è così tornato in attività dopo una pausa di oltre tre anni (LS2, Long Shutdown 2) per i lavori di manutenzione e aggiornamento che hanno interessato sia l’acceleratore stesso sia i grandi esperimenti dislocati nei punti di collisione dei fasci. I fasci di protoni che hanno iniziato a circolare in LHC sono per ora a bassa intensità e viaggiano appunto all’energia di iniezione, quindi a bassa energia.

Ecco come è stato potenziato il Large Hadron Collider (LHC)

Il lungo shutdown 2 ha permesso un importante ammodernamento e miglioramento degli iniettori di LHC. Il cosiddetto progetto LIU (LHC Injectors Upgrade) ha realizzato la sostituzione del primo “anello” della catena di accelerazione (il LINAC2) con il LINAC4, che accelera le particelle a un’energia più elevata, ma soprattutto produce un’intensitá doppia di protoni per pacchetto. Inoltre,  il rimpiazzo del sistema a radio-frequenza dell’acceleratore SPS e molti altri interventi di miglioria della lunga catena di iniezione permettono di ottenere densità di particelle più elevate per rispondere alle esigenze di HL-LHC (High-Luminosity LHC), il progetto di aumento del numero di collisioni in LHC, che dovrebbe realizzarsi a partire del 2026.

 

NASA/JPL

La NASA fa rotta su Urano

Urano dovrebbe essere il principale obiettivo planetario della NASA. È quanto emerge da una indagine decennale portata avanti da un gruppo di scienziati planetari. Se i desideri di questi scienziati saranno esauditi, la NASA, all’inizio degli anni ’30, lancerà un orbiter e una sonda atmosferica da 4,2 miliardi di dollari su Urano, cercando di capire la formazione e la composizione di questo gigante glaciale.

 

CNR svela tracce di antico Tsunami mediterraneo

Uno studio condotto dall’Istituto di scienze marine del Consiglio nazionale delle ricerche di Bologna (Cnr-Ismar) ha ricostruito le tracce di uno tsunami che circa 1600 anni fa ha colpito le coste del Mediterraneo, incluse Sicilia e Calabria meridionale. La ricerca riguarda un’area abissale nel Mar Ionio, tra l’Italia, la Grecia e l’Africa, dove un deposito di sedimenti marini che raggiunge i 25 metri di spessore è stato deposto in modo quasi istantaneo dalla forza catastrofica delle correnti indotte dall’onda di uno tsunami. Lo studio è stato pubblicato su Scientific Reports

Cristoforetti_Minerva_Credits_Foto-ESA-scaled

Cristoforetti_Minerva_Credits_Foto ESA

Spazio, anche UniTs in orbita con Samantha Cristoforetti

Uno dei sei esperimenti italiani previsti nel corso della missione ESA “Minerva”, in imminente partenza, è NUTRISS dell’Università degli Studi di Trieste. Dopo aver monitorato l’attività metabolica degli astronauti Luca Parmitano e Matthias Maurer nel corso delle precedenti missioni ESA, il team triestino guidato dal prof. Gianni Biolo ripeterà le analisi su Samantha Cristoforetti. Si tratta delle prime indagini di questo genere condotte su un organismo femminile: lo scopo è determinare le differenze di reazione alla micro gravità rispetto a quello maschile.

Spazio, ASI festeggia 15 anni di attività satellite AGILE

Quindici anni fa, il 23 aprile del 2007 il satellite scientifico italiano AGILE (Astrorivelatore Gamma a Immagini LEggero) decollava verso lo spazio dalla base di Sriharikota in India. Il satellite, realizzato dall’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) con il contributo dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) e dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) iniziava così la sua vita operativa, prevista di due soli anni, e destinato a fare importanti scoperte scientifiche nel campo delle osservazioni scientifiche.

AGILE, in 15 anni 77.600 orbite intorno alla Terra

In questi quindici anni il satellite ha compiuto più di 77.600 orbite attorno alla Terra e ha acquisito la mappa completa del cielo osservato nella radiazione gamma. AGILE ha esplorato la nostra galassia rivelando varie sorgenti galattiche soggette a cambiamenti molto rapidi e frequenti episodi di emissione X e gamma provenienti da molte stelle di neutroni e buchi neri. Queste osservazioni sono state regolarmente trasmesse a terra, tramite la stazione di tracking dell’ASI di Malindi (Kenya), sono state inviate al Centro di Controllo di Telespazio al Centro Spaziale del Fucino in Abruzzo e da qui sono state rilanciate all’ASI Space Science Data Center (SSDC) di Roma che ha provveduto a renderle disponibili alla comunità scientifica nazionale e internazionale e a gestirne i relativi cataloghi. 

Lancio di SpaceX di CRS-11 con la Nigeria EduSat-1 a bordo nel 2017. Credit: SpaceX.

Science, l’Africa può avere un ruolo nello sviluppo aerospazio

“L’Africa non ha solo un interesse crescente nello spazio, ma i paesi africani se ne stanno rendendo conto è la forza nel mettere in comune le proprie risorse e i propri sforzi far crescere l’impresa spaziale del continente”, hanno scritto su Science Timiebi Aganaba, assistant professor della School for the Future of Innovation in Society della Arizona State University negli USA, e Etim Offiong, assistant chief scientific officer dell’African Regional Center for Space Science and Technology Education in English in Nigeria.

Enea, stampa 3D e nanomateriali per riparare monumenti danneggiati

Soluzioni d’avanguardia come stampa 3D e nanomateriali per riprodurre parti mancanti di edifici ed elementi scultorei danneggiati dal tempo o da fenomeni estremi, nel rispetto della reversibilità, durabilità e riconoscibilità dei materiali. Sono queste alcune delle tecnologie innovative del progetto 3DH-solutions[1] per la conservazione e il restauro del patrimonio culturale, finanziato dalla Regione Lazio, che riunisce enti di ricerca come ENEA, Università degli Studi Roma Tre (coordinatore) e Università di Cassino e del Lazio Meridionale insieme a imprese specializzate nel restauro e nella stampa 3D come Araknia Labs Srl e Nadir Srl. I primi interventi saranno realizzati nella Rocca Janula di Cassino (Frosinone) e nel Palazzo Orsini ad Amatrice (Rieti). 

 

 

SCIENZA, MEDICINA E SANITA’

Covid: infezione record, 505 giorni da positivo

505 giorni. È il record dell’infezione da Covid-19 più lunga attualmente nota. Descritto durante il Congresso dell’European Society of Clinical Microbiology and Infectious Diseases (ECCMID), il caso è stato documentato dagli scienziati del King’s College London e del Guy’s and St Thomas’ National Health Services. I ricercatori, guidati da Luke Blagdon Snell, hanno studiato il virus da nove pazienti Covid-19, uno dei quali, con infezione ancora in corso, potrebbe superare l’attuale record di giorni di positività, pari a 505.

Covid: per le donne, lunghezza telomeri indica rischio gravità malattia

Una nuova ricerca che sarà presentata al Congresso europeo di microbiologia clinica e malattie infettive (ECCMID) di Lisbona, in Portogallo (23-26 aprile), suggerisce che i telomeri più corti, caratteristici dell’invecchiamento, possono influenzare la gravità del COVID-19 e il rischio di morte a causa della malattia, in particolare nelle donne. Lo studio è della dott.ssa Ana Virseda-Berdices, María Ángeles Jiménez-Sousa e Amanda Fernández-Rodríguez dell’Istituto di salute Carlos III, Madrid, Spagna e colleghi.

Covid: più tempo tra prima e seconda dose aumenta anticorpi

Un intervallo più lungo tra le diverse somministrazioni di vaccino Covid-19 può aumentare fino a nove volte la produzione di anticorpi. A dirlo, è una nuova ricerca che verrà presentata al Congresso europeo di microbiologia clinica e malattie infettive (ECCMID) di Lisbona, in Portogallo. Comprendere la risposta immunitaria alla vaccinazione contro Covid-19 è fondamentale per controllare il virus e ridurre il numero di decessi. Per scoprire i fattori che influenzano le risposte anticorpali, il team guidato da Ashley Otter dell’Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito (UKHSA) ha misurato i livelli di anticorpi nei campioni di sangue prelevati da quasi 6.000 operatori sanitari di tutto il Regno Unito

Nuovo superbatterio trovato nei ricci in Finlandia

Scoperto ceppo altamente trasmissibile del superbatterio resistente agli antibiotici MRSA nei ricci finlandesi portatori di È quanto rilevato per la prima volta dai ricercatori dell’Università di Helsinki, in Finlandia dopo che il superbatterio attualmente affligge gli ospedali del Nord Europa. I risultati saranno presentati al Congresso europeo di microbiologia clinica e malattie infettive (ECCMID) a Lisbona. I superbatteri come lo Staphylococcus aureus resistente alla meticillina (MRSA) sono batteri resistenti agli antibiotici per i quali esistono pochissimi trattamenti.

Covid: malattia non grave, Oms raccomanda antivirale

In caso di infezione Covid-19 non grave, è consigliabile assumere un farmaco antivirale orale di Pfizer, una combinazione di nirmatrelvir e ritonavir in compresse. Lo suggerisce direttamente l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) in un articolo pubblicato sul British Medical Journal. Il medicinale commercializzato da Pfizer, scrivono gli esperti, è fortemente raccomandato per i pazienti a maggior rischio di ricovero, come i soggetti non vaccinati, gli anziani o coloro che soffrono di deficit del sistema immunitario.

 

SCIENZA, SOCIETA’, TECNOLOGIA, MEDIA

 

Negli USA armi da fuoco prima causa di morte tra bambini e adolescenti

La principale causa di decesso tra bambini e adolescenti negli Stati Uniti sono le armi da fuoco. Questo scoraggiante e inquietante risultato emerge da uno studio, pubblicato sul New England Journal of Medicine, condotto dagli scienziati dell’Università del Michigan ad Ann Arbor. Il team, guidato da Jason Goldstick, Rebecca Cunningham e Patrick Carter, ha valutato il numero di morti associate alle armi da fuoco tra bambini e ragazzi di età compresa tra uno e 19 anni.

Chelsea Football Club, Stamford Bridge. Credit: Ank Kumar.

Premier League: ne resterà una sola delle Big Six

L’Arsenal è l’unico club delle “Big Six” nella Premier League Inglese (EPL) ad avere la resilienza finanziaria per resistere ai gravi shock economici futuri. A rivelarlo è una nuova ricerca dell’Università di Portsmouth pubblicata in un numero speciale della rivista Soccer & Society. Gli altri cinque club, compresi i campioni in carica del Manchester City, hanno mostrato segni di debolezza durante le recessioni economiche o i periodi di crescita.

ICT: Moggi (Westpole) “PA nel Cloud opportunità storica, ma i Comuni vanno formati”

“Le risorse che il Pnrr destina all’innovazione dei Comuni italiani, in particolare 500 milioni di euro per la migrazione dei servizi al Cloud, rappresentano una opportunità senza precedenti. ‘Strategia Italia digitale 2026’ deve essere opportunamente promossa del governo, visto che occorre far conoscere tale opportunità agli gli oltre 7mila Comuni del Paese, e non tutti sono ancora pronti a recepire lo strumento poiché non adeguatamente formati”. Lo dichiara Massimo Moggi, presidente e ceo di Westpole Europe, tra i principali player nella trasformazione digitale in Italia nella Comunità Europea.

Come progettare il pezzo di cioccolato perfetto

La sensazione in bocca di una sostanza commestibile può essere progettata e ricreata in laboratorio. Lo dimostra uno studio, pubblicato sulla rivista Soft Matter, condotto dagli scienziati dell’Università di Amsterdam, della Delft University e di Unilever, una multinazionale britannica di beni di consumo. Il team, guidato da André Souto, ha cercato di realizzare un pezzo di cioccolato ‘perfetto’ partendo da metamateriali, sostanze progettate in laboratorio. Il cioccolato non è un alimento semplice da lavorare, spiegano gli autori, la variazione delle temperature può facilmente rendere la sostanza troppo dura o troppo fragile.

 

 

MOBILITA’

Fibra ottica zaffiro CREDIT Julian Fells/Università di Oxford

Fibre di zaffiro per aviazione green

I ricercatori dell’Università di Oxford, GB, hanno sviluppato un sensore in fibra di zaffiro in grado di tollerare temperature estreme, che potrebbe portare a considerevoli riduzioni delle emissioni nel settore aerospaziale e della produzione di energia. I risultati del lavoro di ricerca sono stati pubblicati sulla rivista “Optics Express”. Gli studiosi hanno utilizzato per il loro sensore una fibra ottica di zaffiro – un filo di zaffiro con uno spessore inferiore a mezzo millimetro – che può resistere a temperature superiori ai 2000 gradi Celsius.

 

Baia di San Francisco verso traghetto a idrogeno

La baia di San Francisco sarà presto solcata da un traghetto azionato completamente da celle a combustibile a idrogeno (H2). Chiamato Sea Change, il traghetto da 70 piedi (21 metri e 75 passeggeri) della società Switch Maritime servirà più fermate sul lungomare di San Francisco. 

ACEA propone modifiche alla direttiva europea ITS

L’Associazione Europea dei Costruttori di Automobili (ACEA) ha accolto con favore la proposta della Commissione Europea di modificare la Direttiva sui sistemi di trasporto intelligenti (Intelligent Transport Systems – ITS). Tuttavia, è preoccupata per l’ampia estensione del potere della Commissione di adottare atti di diritto derivato, nonché per i maggiori obblighi per i fornitori di servizi ITS. Questo – secondo ACEA – “purtroppo non si traduce in un maggiore coinvolgimento dei fornitori di servizi ITS nel processo decisionale, che ACEA ritiene essenziale per servizi ITS efficaci.”

Mobilità: India verso nuova strategia per scambio batterie

Il think tank del governo indiano Niti Aayog ha elaborato una proposta strategica che prevede nuove regole per rendere le batterie, utilizzate in scooter, motociclette e risciò a tre ruote elettrici, intercambiabili tra diversi veicoli. Il Niti Aayog ha affermato che la bozza, che propone standard comuni per le dimensioni del pacco batteria e i connettori di ricarica per supportare l’interoperabilità, è volta a favorire l’adozione dei veicoli elettrici. 

Giappone punta a 20% mercato globale delle batterie

Il Giappone punta a una quota del 20 per cento del mercato globale delle batterie ricaricabili entro il 2030 ha affermato venerdì il ministero dell’Industria . “Intensificheremo il nostro supporto per aiutare l’industria giapponese delle batterie a recuperare la quota di mercato globale, che ha perso negli ultimi anni nella battaglia con i rivali cinesi e sudcoreani”, ha detto ai giornalisti Nobutaka Takeo, direttore del ministero dell’industria. 

Lidar; Marta Hall lascia il board di Velodyne

Il produttore di sensori lidar Velodyne Lidar Inc ha dichiarato che Marta Hall, moglie del fondatore David Hall, si è dimessa dal board della società. La notizia arriva alcune settimane dopo che la coppia ha venduto più di due terzi della loro partecipazione nell’azienda. 

Giappone, Honda ridurrà produzione da maggio

Honda Motor Co prevede di tagliare la produzione di circa il 50 per cento su due linee di uno dei suoi stabilimenti in Giappone all’inizio di maggio a causa della carenza di chip e del COVID-19, ha affermato la società. La fabbrica nella città di Suzuka ridurrà anche la produzione della metà per il mese di aprile, ampliando la portata del taglio da un precedente annuncio che avrebbe ridotto la produzione di circa un terzo.

Idrogeno; Lhyfe verso quotazione a Parigi

Lhyfe, produttore francese di idrogeno da fonti rinnovabili, ha dichiarato venerdì che l’autorità francese per i mercati finanziari AMF ha approvato il suo documento di registrazione, aprendo la strada a un’offerta pubblica iniziale sul mercato azionario Euronext di Parigi. 

Gotion High-Tech fornirà batterie a Geely

Il produttore cinese di celle per batterie e partner di Volkswagen, Gotion High-Tech ha firmato un accordo di fornitura con Geely New Energy Commercial Vehicle. (30Science.com)

X