string(4) "post" Terremoto in mare Adriatico, le prime analisi dell’INGV e gli aggiornamenti | 30Science Communication

Terremoto in mare Adriatico, le prime analisi dell’INGV e gli aggiornamenti

9 Nov, 2022
In evidenza | News | Notiziari di 30Science.com | Notiziario ricerca italiana | Ricerca Italiana | Scienza

(30Science.com) – Roma, 9 nov. – Un terremoto di magnitudo Ml 5.7 è stato registrato dalla Rete Sismica Nazionale alle ore 07:07 italiane di oggi, 09 novembre 2022. L’epicentro è stato localizzato in mare ad una distanza di circa 30 km do distanza dalla Costa Marchigiana nella provincia di Pesaro Urbino. Sono le prime analisi rese note dall”Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) sul sito Ingvterremoti.  La città di Fano dista circa 31 km, il capoluogo Pesaro circa 35 km dall’epicentro.

La profondità ipocentrale dell’evento è circa 7 km. “Dalla mappa della sismicità dal 1985 ad oggi – si legge – notiamo che in questa area è presente un’attività sismica con eventi e piccole sequenze di magnitudo moderata, come quella del giugno del 2000 con terremoti di magnitudo fino a 3.5.


Il Catalogo Parametrico dei Terremoti Italiani evidenzia, nelle vicinanze dell’area epicentrale alcuni terremoti di magnitudo stimata intorno a 5.0 tra i quali ricordiamo a sud dell’evento di oggi il terremoto del 30 ottobre 1930 (Mw 5.8), nei pressi di Senigallia, il più significativo terremoto della costa settentrionale marchigiana avvenuto nel Novecento”. Per il terremoto odierno, la mappa di scuotimento calcolata dai dati delle reti sismiche e accelerometriche INGV e DPC mostra dei livelli di scuotimento fino al VI-VII grado MCS.


Come evidenziato dai questionari compilati sul sito di “Hai sentito il terremoto?” , Il terremoto è stato risentito in un’area molto vasta dell’Italia centro settentrionale, in particolare lungo la costa Adriatica, dal Friuli alla Puglia. Nelle zone più vicine all’epicentro in alcune località, sono stati segnalati risentimenti che hanno raggiunto intensità fino al V-VI grado MCS.


Alle ore 08:00 sono state localizzate, oltre all’evento principale, altre 20 scosse di magnitudo compresa tra 1.7 e 4.0. La più forte alle ore 07:12 di magnitudo Ml 4.0 (30Science.com)

Aggiornamento INGV:

Propagazione delle onde sismiche del terremoto del 9 novembre 2022 ore 07:07 (Mw 5.5)

L’INGV ha realizzato il video dell’animazione della propagazione sulla superficie terrestre delle onde sismiche generate dal terremoto avvenuto alle 7:07 italiane del 9 novembre 2022 (magnitudo Mw=5.5) con epicentro a largo della costa marchigiana pesarese, a circa 31 km da Fano e 35 km da Pesaro.

Agenzia di stampa quotidiana specializzata su temi di scienza, ambiente, natura, salute, società, mobilità e tecnologia. Ogni giorno produciamo una rassegna stampa delle principali riviste scientifiche internazionali e quattro notiziari tematici: Scienza, Salute, Mobilità e Ricerca Italiana contatti: redazione@30science.com + 39 3492419582