Frascati Scienza, merende, show e party al gusto di scienza

5 Set, 2022
Alessandro Berlingeri
In evidenza | News | ricerca | Scienza

(30Science.com) ─ Roma, 5 set. ─ Merende scientifiche, osservazioni astronomiche, show per ricercatori “in salsa x factor” e party a tutta scienza.
Settembre è tornato e con lui tantissimi appuntamenti dedicati a scienza e divulgazione scientifica, in attesa della Notte Europea dei Ricercatori e delle Ricercatrici LEAF targata Frascati Scienza che quest’anno sarà il 30 settembre.

Merende scientifiche al Giardino del Diamante di Roma
Si inizia il venerdì 9 e per i due successivi, 16 e 23 settembre, al Giardino del Diamante.
Il giardino, nel cuore del quartiere Pinciano, negli ultimi tempi riqualificato grazie all’intervento di associazioni e cittadini, si mette a disposizione come location per merende scientifiche a base di laboratori didattici e osservazioni astronomiche. Un percorso di avvicinamento all’evento di lancio che aprirà la Settimana della Scienza fissato per domenica 25 e che proprio qui verrà ospitato.
Divulgatori e ricercatori inizieranno a “scaldare il palco” con tre appuntamenti imperdibili. Il 9 settembre sarà la giornata dedicata al freddo: gli esperti dell’Associazione giovanile “Le Scie Fisiche” mostreranno le incredibili proprietà dell’azoto liquido.
Il 16 settembre si andrà alla scoperta degli “Animali da Favola” insieme agli scienziati e alle scienziate della natura di G.Eco. A seguire ci sarà lo spettacolo scientifico “Zoologi Vs. cartoni animati”, in cui il biologo e divulgatore scientifico, Graziano Ciocca, elencherà e sfaterà tantissimi “errori bestiali” presenti nei cartoni animati.
La serata del 23 settembre è dedicata al cielo di Roma, con osservazioni astronomiche per tutti, in compagnia dell’Associazione “AstronomiAmo” .
Nel corso delle tre date sarà possibile consumare merende, aperitivi o cene (a seconda dell’orario), a cura de “Il Gioiellino”.
Le attività sono a ingresso libero, ma è obbligatoria la prenotazione.

Credit: Frascati Scienza.

Science Party all’Umbria Green Festival
Ci spostiamo poi a Perugia, nell’ambito dell’Umbria Green Festival, dove il 17 settembre andrà in trasferta Science Party, il format di Frascati Scienza all’insegna della scienza e del divertimento. Durante la “festa” sarà possibile osservare da vicino animali marini e scoprire i loro adattamenti, oppure programmare un robot per farlo giocare a calcio, conoscere animali che si trasformano e ottengono nuovi “poteri” proprio come Super Mario, oppure ascoltare il “suono” dello Spazio.

Pensi di avere il r(esearch)-factor? Candidati per la sfida!
Infine, per tutti i ricercatori, le ricercatrici, per chi ancora studia o anche per chi è appassionato di ricerca, torna R(esearch)-Factor, la sfida in 7 minuti!
La competizione è condita da tantissimi ingredienti: c’è la tensione di una esibizione in salsa X-Factor e l’adrenalina che se la gioca con un pressure-test alla Masterchef.
Pensi di avere l’R-factor? Sono aperte ufficialmente le iscrizioni! Porta sul palco la tua ricerca, raccontala, illustrala, oppure cantala se preferisci! Ma, soprattutto, convinci il pubblico e la giuria di esperti. Tre sono le categorie di vincita: la presentazione più chiara, la più originale e la più coinvolgente. In palio, per ciascuna categoria, un buono per l’acquisto di libri del valore di 100,00 €.

Tutti gli eventi si inseriscono e anticipano il progetto LEAF per la Notte Europea dei ricercatori e delle ricercatrici di Frascati Scienza.
Per sapere di più sul programma e sui protagonisti della Notte Europea dei Ricercatori 2022 LEAF, continuate a seguire tutte le news sul sito www.frascatiscienza.it

I partner
Tutti gli appuntamenti rientrano nel programma degli eventi di lancio di LEAF, il progetto finanziato dal programma HORIZON-MSCA-Citizens-2022 della Commissione Europea, nell’ambito delle azioni Marie Skłodowska-Curie.
Fin da ora sono previste attività in oltre 20 città disseminate in tutta Italia, grazie alla collaborazione di tanti partner, nuovi e storici, che porteranno i loro contributi e il loro supporto per questa celebrazione della ricerca scientifica:
Banca D’Italia, CREA, ESA – Agenzia Spaziale Europea, European Brain Research Institute (EBRI) ‘Rita Levi-Montalcini’, Fondazione Umberto Veronesi, Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS, ICR – Istituto Centrale per il Restauro, IFO- Istituto nazionale tumori Regina Elena e Istituto dermatologico San Gallicano – IRCCS, Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, Istat, Libera Università Maria Santissima Assunta – LUMSA, Università Campus Bio-Medico di Roma, Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, Università degli Studi Roma Tre, Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” – Dipartimento di Biologia, Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” – Dipartimento di Storia, Patrimonio culturale, Formazione e Società, Università degli Studi di Roma UnitelmaSapienza, Università di Parma, Fondazione AIRC per la ricerca sul cancro, FAI – Fondo Ambiente Italiano, Città di Ariccia, Comune di Nemi, Alumni-ALACLAM Associazione Laureati Ateneo Cassino e Lazio Meridionale, Associazione Bioscienza responsabile, Associazione Giovanile Le Scie Fisiche, Associazione italiana degli Infermieri di Camera Operatoria – AICO Italia, Associazione Speak Science, eV-Now!, C&C, Explora il Museo dei Bambini di Roma, Cubing Italy, FVA New Media Research, ISINNOVA, G.Eco, Giornalisti Nell’Erba, Gruppo Astrofili Monti Lepini, Il Salotto di Giano A.P.S, MindSharing.tech, Museo della Terra Pontina, Ospitalità Castelli Romani, PariMpari Onlus, Sistema Castelli Romani, Sotacarbo, European Bioeconomy Network, Transition2BIO, Istituto Comprensivo Frascati 1, Umbria Green Festival.

Media partner
TeleAmbiente, Agenzia di Stampa 30 Science, Agenzia di Stampa Nazionale Dire, Giornalisti Nell’Erba, Green Me, Repubblica Green & Blue, Pressenza International Press Agency, Radio Scienza, Roma Daily News, Roma Tre Radio. (30Science.com)

Adoravo parlare di Fantascienza con mia madre prima di dormire e tirar fuori strane teorie anziché ascoltare le favole della buonanotte. La conseguenza? Una laurea in Fisica all’Università degli Studi di Roma "Tor Vergata" con una tesi sui “Metodi per la Ricerca di Pianeti Extrasolari”. Mi dedico dal 2008 alla Divulgazione Scientifica ovunque sia possibile, nelle scuole, in grandi eventi pubblici, in musei, in grandi strutture scientifiche di Roma, radio, televisione, internet.. ovunque! Ho affiancato il tutto alle mie passioni di tutta una vita: il nuoto, la musica, il cinema ed ogni sfaccettatura nerd che si possa immaginare.
X