Esa: la Terra dallo spazio, il ghiacciaio Batura (Pakistan)

4 Feb, 2022
In evidenza | News | Scienza | Transizione ecologica

(30Science.com) – Roma, 4 feb. – La missione Copernicus Sentinel-2 ci porta sul ghiacciaio Batura, uno dei più grandi e lunghi ghiacciai del mondo, al di fuori delle regioni polari. Situato nell’alta valle dell’Hunza, nella regione del Gilgit-Baltistan in Pakistan, il ghiacciaio Batura è visibile al centro dell’immagine ed è lunga circa 57 km. Scorre da ovest a est e alimenta il fiume Hunza nel nord del Pakistan, quindi si unisce ai fiumi Gilgit e Naltar prima di confluire il fiume Indo.

Le porzioni inferiori del Ghiacciaio Batura sono caratterizzate da un mare grigio di rocce e morene ghiaiose (un accumulo di rocce e sedimenti portati dal ghiacciaio spesso causati da valanghe). Il il ghiacciaio ha uno spessore medio del ghiaccio di circa 150 m, con le parti inferiori del ghiacciaio che ne detengono la maggior parte la sua massa. Questa immagine composita in falsi colori utilizza il canale nel vicino infrarosso del Copernicus Sentinel-2 missione per evidenziare la vegetazione, che appare in rosso. Batura è delimitata da diversi villaggi e pascoli con greggi di pecore, capre e mucche dove sono abbastanza comuni rose e ginepri. In in alto a destra dell’immagine, sacche di vegetazione coltivata lungo i fiumi Gilgit e Hunza può essere individuato.

Il ghiacciaio Batura si trova appena a nord del Batura Muztagh, un sottogruppo della montagna del Karakoram catena montuosa, che comprende i massicci della Batura Sar, la 25a montagna più alta della Terra alta 7795 m, e Passu Sar a 7478 m. Il restringimento dei ghiacciai è un segno importante del cambiamento climatico in corso. Tuttavia, a differenza di molti ghiacciai in tutto il mondo, i ghiacciai che risiedono nelle catene montuose del Karakoram non stanno rispondendo il riscaldamento globale. Il loro ritiro è inferiore alla media globale e, in alcuni casi, sono stabili o in crescita. Questo comportamento anomalo dei ghiacciai della regione è stato coniato il ‘Karakoram
Anomalia‘.

Gli scienziati in genere misurano i movimenti dei ghiacciai con misurazioni a terra. Per colpa di il terreno accidentato e le sfide coinvolte negli studi sul campo, sui dati di osservazione del suolo a lungo termine Il Karakoram è scarso. I satelliti possono aiutare a monitorare i cambiamenti nella massa del ghiacciaio, nelle estensioni, nell’area della traccia e la lunghezza del ghiacciaio cambia nel tempo e ne deriva la velocità superficiale. Ulteriori informazioni su come Copernicus Sentinel-2 può aiutare a migliorare il monitoraggio dei ghiacciai guardando il seguente video. Questa immagine è stata catturata il 13 agosto 2021.(30Science.com)

X