Matteo Bianchini vince un ERC Grant in Germania per sviluppare nuove batterie

11 Gen, 2022
Emanuele Perugini
In evidenza | News | Scienza

Foto in evidenza: Matteo Bianchini. Credit Jürgen Rennecke/UBT

(30Science.com) – Roma, 11 gen. – Tra i tanti ERC Grant assegnati ieri dallo European Research Council c’è anche quello, del valore di 1,8 milioni di euro assegnato a Matteo Bianchini, ricercatore bresciano attualmente Chair of Inorganic Active Materials for Electrochemical Energy Storage presso l’Università di Bayreuth, in Germania. L’ERC Starting Grant è il più importante premio europeo per la ricerca. Viene assegnato a scienziati eccellenti che sono all’inizio della loro carriera e che hanno conseguito il dottorato tra due e sette anni prima.

Matteo Bianchini sta lavorando allo sviluppo di nuove batteria al Sodio che dovranno sostenere la transizione energetica soprattutto nel campo della mobilità cercando di superare i limiti delle attuali batterie al litio. Il progetto presentato da Bianchini si chiama 4SBATT (Sustainable Solid State Sodium Batteries) e mira a sviluppare una batteria a stato solido a base di sodio, anziché Litio, che rappresenti la migliore soluzione in termini di quattro parametri chiave: sostenibilità, densità energetica (specifica e volumetrica), prontezza di adozione (es. compatibilità con le linee di produzione esistenti agli ioni di litio) e sicurezza.

4SBATT opererà nella sezione trasversale tra chimica inorganica, scienza dei materiali e ingegneria, diffrazione di raggi X in situ durante la sintesi per esplorare diagrammi di fase multicomponenti dipendenti dalla temperatura per varie classi di materiali”, spiega il ricercatore che si è laureato a Milano. In questo modo i ricercatori che lavoreranno al progetto disegneranno e prepareranno nuovi composti inorganici a base di Sodio per elettrodi positivi, elettroliti solidi ed elettrodi negativi. Successivamente verranno caratterizzate le proprietà fisiche dei materiali e degli elettrodi compositi per comprenderne, migliorarne e ingegnerizzarne le prestazioni. Infine verranno assemblate le nuove batterie 4S, sicure, sostenibili e ad alta densità di energia.(30Science.com)

Sono un giornalista. Sono nato nel 1970 e ho cominciato a scrivere nel 1994. Non ho più smesso. Nel corso della mia carriera ho scritto molto di scienza, di ambiente, di salute cercando di portare la scienza e la profondità dell'analisi scientifiche in ogni ambito di cui mi sono occupato.
X