Scienza: Elon Musk svela i 29 motori del nuovo lanciatore Super Heavy della SpaceX

4 Ago, 2021
Alessandro Berlingeri
In evidenza | News | spazio

(30Science.com) – Roma, 4 ago. – Elon Musk ha rivelato su Twitter le prime immagini del nuovo lanciatore Super Heavy da 70 metri della SpaceX, che monta ben 29 motori Raptor. Il primo vero booster Super Heavy di SpaceX è arrivato sul sito di lancio e, se tutto procede secondo i piani, verrà lanciato per un volo di prova orbitale nei prossimi mesi.

I 29 motori Raptor montati sul lanciatore Super Heavy della SpaceX. Credit: Elon Musk, SpaceX.

Pochi giorni fa, i tecnici hanno installato 29 motori Raptor sul Super Heavy, noto come Booster 4, presso il sito Starbase della SpaceX, vicino al villaggio di Boca Chica, nel Texas meridionale. Il 3 agosto, l’azienda ha trasportato il Booster 4, alto 70 metri, dalla sua struttura di costruzione al sito di lancio, a pochi chilometri di distanza.

Il lanciatore Super Heavy della SpaceX alto 70 metri. Credit: Elon Musk, SpaceX.

SpaceX inizierà presto a sottoporre il Booster 4 ad una serie di test. Se tutto procederà correttamente con queste prove, il razzo sarà pronto per un tentativo di lancio orbitale, che potrebbe avvenire entro i prossimi mesi.

Super Heavy è il primo stadio di Starship, un sistema di trasporto a due stadi completamente riutilizzabile che SpaceX sta sviluppando per trasportare persone e merci sulla Luna, su Marte e in altre destinazioni lontane.

La NASA ha recentemente selezionato Starship come lander con equipaggio per il suo programma Artemis, che mira a stabilire una presenza umana sostenibile sulla superficie e sull’orbita lunare entro la fine del decennio.

Lo stadio superiore dell’astronave è alto ulteriori 50 metri e porta sempre il nome Starship. L’ultima navicella spaziale Starship monta 6 motori Raptor, anche quelli twittati proprio da Musk.

I 6 motori Raptor dell’ultimo stadio di Starship. Credit: Elon Musk, SpaceX.

L’ultimo Super Heavy sarà probabilmente alimentato da 32 motori, ha affermato il fondatore e CEO di SpaceX, Elon Musk.

Lo scorso maggio, un veicolo test a tre motori, noto come SN15, ha volato fino ad un’altitudine massima di 10 chilometri ed è risceso per un atterraggio verticale e sicuro sulla Terra. Non è ancora chiaro quando voleranno Booster 4 ed il test SN20 del Super Heavy, ma se il duo supererà tutti i controlli ed i test pre-lancio, alcuni blocchi logistici potrebbero ancora tenerli con i piedi per terra. Ad esempio, la Federal Aviation Administration degli Stati Uniti sta effettuando un’analisi ambientale delle operazioni di lancio di Starship e non sappiamo quando si concluderà. (30Science.com)

 

Adoravo parlare di Fantascienza con mia madre prima di dormire e tirar fuori strane teorie anziché ascoltare le favole della buonanotte. La conseguenza? Una laurea in Fisica all’Università degli Studi di Roma "Tor Vergata" con una tesi sui “Metodi per la Ricerca di Pianeti Extrasolari”. Mi dedico dal 2008 alla Divulgazione Scientifica ovunque sia possibile, nelle scuole, in grandi eventi pubblici, in musei, in grandi strutture scientifiche di Roma, radio, televisione, internet.. ovunque! Ho affiancato il tutto alle mie passioni di tutta una vita: il nuoto, la musica, il cinema ed ogni sfaccettatura nerd che si possa immaginare.
X