30science communication è una società di comunicazione che realizza e progetta prodotti giornalistici multitarget, di carattere specialistico o divulgativo. I settori di cui si occupa sono quelli legati a scienza, sanità, ambiente, energia, tecnologia, politica della ricerca, scuola e sviluppo umano, con una particolare attenzione nel campo della comunicazione del rischio. E’ stata fondata nel maggio del 2019 da Emanuele Perugini, amministratore unico e da Valentina Arcovio ed è il frutto della trasformazione di 30righenews.

Il cuore della nostra attività è il giornalismo, e in particolare il giornalismo che si occupa di scienza. In questi dieci anni abbiamo avviato una serie di collaborazioni con agenzie di stampa: Agenzia Italia (Agi), TmNews; quotidiani: La Stampa, Il Messaggero, Il Mattino, L’Unità, Il Gazzettino, La Repubblica, Il Fatto Quotidiano, Milano Finanza; periodici: Oggi,  Io Donna, Le Scienze, Maxim; siti web: Agi BlogItalia, il Fattoquotidiano.it, Wired.it, Tiscali, e TV: Rai (Linea Verde), Fox.

Oltra alla scrittura di articoli, servizi e lanci di agenzia, abbiamo partecipato attivamente anche alla formazione professionale, partecipando, in qualità di docenti al Master per la comunicazione della Scienza e della Tecnologia dell’Università Tor Vergata e a diversi corsi di aggiornamento professionale organizzati da enti di Ricerca (Enea, Arpa Umbria) e da Ordini Professionali (Ordine degli agronomi e paesaggisti)

Nel corso della nostra attività abbiamo ottenuto diversi premi e riconoscimenti: il premio Tomassetti (Valentina Arcovio, 2010), il premio Nazionale Fidas (Valentina Arcovio, 2019) e il premio See Heritage Best Communication Campaign Award (2011) per la migliore campagna di comunicazione con il nostro sito di informazione a carattere scientifico Marescienza.it.

Accanto all’attività giornalistica abbiamo progettato, sviluppato e implementato diversi progetti di comunicazione che ci hanno portato a collaborare anche con aziende (Enel, Eni, Tim, Assogenerici), agenzie di comunicazione (Agi Factory, Makeid), con Enti di ricerca pubblici e privati (ISPRA, CNR, ISS, ENEA, INGV, ASI, IEO, Cardiologico Monzino, Crea, Centro PLINIVS), con Università (Tor Vergata, Federico II, Università di Siena, Università per Stranieri di Perugia, Università di Salerno), con Fondazioni e Associazioni (ABO, Cittadinanzattiva, Fondazione Eni Enrico Mattei) e con amministrazioni e realtà locali (Comune di Anguillara Sabazia) anche nell’ambito di progetti europei come per esempio i progetti Life (Monti della Tolfa).

Nell’ambito di queste collaborazioni sono nati progetti di divulgazione scientifica e di informazione (marescienza.it, terrascienza.it, climascienza.it), e abbiamo approfondito e sperimentato nuovi modelli di comunicazione e di informazione, soprattutto nel delicato ambito della comunicazione del rischio e della declinazione attraverso il web e i social dei conflitti generati dalle crisi ambientali. In questo contesto è nato il progetto “Nucleare trasparente” in collaborazione con Enel, Cirten, Università di Pisa e Politecnico di Milano.

Nell’ambito di queste sperimentazioni abbiamo avviato una intensa collaborazione con Applico, il laboratorio di complessità applicata del Consiglio Nazionale delle Ricerche che ci hanno permesso di comprendere e di meglio delineare le dinamiche legate alla diffusione delle fake news attraverso le piattaforme sociali e di mettere in atto strategie utili a mitigarne l’impatto.

Uno dei frutti di questa collaborazione è la piattaforma di comunicazione Bracciano Smart Lake – attraverso la quale abbiamo raccontato la crisi idrica della città di Roma garantendo un flusso di informazioni e materiale informativo scientifico verso testate nazionali ed estere – e ci ha permesso di attivare un vero e proprio progetto di Citizen Science che hanno contribuito a realizzare pubblicazioni di carattere scientifico premiate dalla Accademia Nazionale dei Lincei e che hanno prodotto numerose collaborazioni e pubblicazioni con Enti di ricerca internazionali come, per esempio, l’Agenzia Spaziale Europea (ESA).

Oltre alle attività di comunicazione, Trenta Science è impegnata anche nell’organizzazione e pianificazione di eventi dal vivo come Conferenze e Convegni e nella moderazione e presentazione di incontri pubblici e tavole rotonde. Siamo impegnati, insieme al Cnr, all’Iss e all’Università di Salerno nell’organizzazione di Big Data In Health, conferenza scientifica di rilievo nazionale, e abbiamo fornito i nostri servizi nell’ambito delle conferenze legate al progetto del Cammino delle Terre Comuni (Marketing territoriale, progetto finanziato da Presidenza del Consiglio Regionale del Lazio), e di molte altre iniziative promosse da Ispra, Arpa Marche, Comune di Nocera Umbra.

BLOG

Il cervello fugge dove trova il primo impiego

Tutto dipende da dove si trova il primo lavoro. Mentre figli e famiglie numerose frenano la propensione alla mobilità. E' questo il fattore prevalente che regola il fattore della cosiddetta "fuga de cervelli". I ricercatori dell'Istituto di ricerca sulla crescita...

Prevederemo i flussi migratori con i social network

Dennis Wesselbaum, economista presso la Otago Business School, da anni lavora sui meccanismi che fanno innescare i processi migratori con una particolare attenzione a quelli riconducibili a crisi legate ad eventi meteorologici avversi e potenzialmente collegabili ai...

Svelata la storia genetica del grano tenero

Farro e frumento duro sono stati selezionati in maniera indipendente l'uno dall'altro mentre il grano tenero è frutto di un un incrocio tra un frumento duro (e non un farro) e Aegilops tauschii e, solo successivamente, dal frumento tenero si evolve il frumento spelta...