Scienza: le foreste tropicali disboscate possono riprodursi rapidamente

13 Dic, 2021
News | Transizione ecologica

(30Science.com) – Roma, 13 dic. – Le foreste tropicali stanno scomparendo a causa delle deforestazioni in tutto il mondo. Eppure, un nuovo studio pubblicato da Science  ed  effettuato su 77 siti in foreste tropicali di America e Africa occidentale, rileva che le foreste tropicali hanno il potenziale per ricrescere piuttosto rapidamente, a condizione i terreni siano incontaminati.

Secondo i ricercatori, dopo 20 anni le foreste tropicali recuperano il 78% dei loro valori primigeni. Una ripresa del 90% avviene in meno di 10 anni per quanto riguarda la qualità del suolo, mentre ci vogliono circa 25 anni per il funzionamento dell’intero eco sistema delle piante. Più lento invece lo sviluppo di biodiversità, da 25 a 60 anni, mentre sono necessari 120 anni per avere valori analoghi di biomassa.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Questi sono però valori medi che dipendono in larga parte, di volta in volta, dalle condizioni specifiche del sito. Lo studio infatti avverte che esiste una sostanziale variazione nella ricrescita degli ecosistemi distrutti dalla deforestazione in ogni regione osservata.

In alcune aree, spiegano gli scienziati, si può verificare una sorta di “successione arrestata”, un intoppo negli ingranaggi della successione secondaria. Un esito che sembra dipendere soprattutto dalla mancanza di semi o dalla dominanza di determinate erbe invasive, felci o specie legnose. Secondo gli scienziati, i risultati potrebbero migliorare le attività di monitoraggio e la pianificazione del ripristino forestale. (30Science.com)

 

X